Cronaca

Rifiuti, i cassonetti interrati di Pisa fanno scuola: dagli Usa per studiarli

Una delegazione di tecnici è giunta in città da Kissimmee, Florida, per capire il progetto e replicarlo oltreoceano

Spedizione dagli Stati Uniti d'America, dalla città di Kissimmee in Florida, 65mila abitanti, per studiare i cassonetti interrati di Pisa e importarne la progettualità. Hanno fatto visita a Pisa per questo motivo Jody Kirkendall, Sanitation Superintendent; Kerrith Fiddler, Public Works Director; Brian Lang, Fleet Manager.

A guidare gli amministratori della città americana i tecnici di Pisamo, di Avr, del Comune di Pisa e rappresentanti della Società produttrice dei cassonetti interrati, la Nord Engineering di Cuneo.

IL PROGETTO. Ogni cassonetto interrato ha sei pozzi: uno per il multimateriale, uno per l'organico, uno per il vetro, uno per la carta, due per l’indifferenziato. Il posizionamento di 22 cassonetti interrati nel centro storico fa parte del piano del Comune per aumentare la differenziata e per rimuovere, dove possibile, le attuali antiestetiche isole ecologiche. I lavori sono concordati con la Soprintendenza, i cui archeologi seguono i cantieri e documentano eventuali ritrovamenti. Attualmente ne sono già stati realizzati 6 e sono aperti i cantieri per altri 5.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, i cassonetti interrati di Pisa fanno scuola: dagli Usa per studiarli

PisaToday è in caricamento