Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Gagno / Via San Jacopo

Rifiuti: in Via San Jacopo il fenomeno della migrazione dell'immondizia

Ieri i rappresentanti dei comuni di Pisa, San Giuliano, Vecchiano, Calci e Cascina si sono incontrati per affrontare il tema. La causa? C'è chi non accetta il porta a porta e cerca il cassonetto più vicino

Si sono riuniti ieri i comuni dell'area pisana (Pisa, San Giuliano Terme, Vecchiano, Calci e Cascina) che da settimane stanno combattendo contro la cosiddetta "migrazione dei rifiuti", vale a dire l'abbandono dei rifiuti che i pendolari dai comuni vicini lasciano soprattutto nel cassonetto di Via San Jacopo, letteralmente sommerso dall'immondizia.

I rifuti non ne vogliono proprio sapere di diminuire, nonostante controlli e multe salate, così i comuni hanno chiesto aiuto a Geofor. "Le multe continuiamo a farle, ma non risolvono; dobbiamo trovare insieme al Gestore la soluzione" ha commentato l'assessore all'ambiente del comune di Pisa Federico Eligi.
Già nella prossima settimana si conta di arrivare all’incontro decisivo con i dati e la proposta di Geofor.


Il problema sembra derivare dalla mancata accettazione di partecipare alla raccolta porta a porta nei comuni limitrofi, soprattutto in quello di Vecchiano e San Giuliano Terme, così molti abitanti portano a Pisa i propri sacchetti, rendendo la situazione davvero inaccettabile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti: in Via San Jacopo il fenomeno della migrazione dell'immondizia

PisaToday è in caricamento