Litorale, bilancio di Ferragosto: rifiuti di ogni genere dopo le spiaggiate

L'arenile interessato è stato soprattutto quello di Calambrone: le spiagge comunque sono già state ripulite. Ferragosto tranquillo invece sulle strade: poche multe e nessun ingorgo

Un tratto di spiaggia a Calambrone

Un Ferragosto di notte brava in spiaggia, come ogni anno, quello appena passato. Molti giovani hanno approfittato della festività per passare la serata sull'arenile, dimenticando il rispetto per l'ambiente. Sono stati numerosi infatti i rifiuti abbandonati dopo la notte di baldoria sulle spiagge libere di Calambrone che comunque, già stamani, sono state completamente ripulite dal passaggio di circa un migliaio di ragazzi che si sono dati appuntamento due notti fa per far baldoria. Era talmente elevata la quantità di immondizia e rifiuti di ogni genere lasciati sulla sabbia, che ieri mattina la Capitaneria di Porto di Livorno aveva richiesto l'intervento del comune per ripristinare la pulizia sulle spiagge di Calambrone, pattugliate ieri per garantire la massima sicurezza nella giornata dei fatidici gavettoni.
In molti ricordano ancora la maxi-rissa che a metà degli anni Novanta vide coinvolti livornesi e pisani, che usarono anche ombrelloni e pezzi di legno. Quest'anno è stato scongiurato il peggio.

Duecento sacchi da un metro e mezzo di altezza completamente colmi e circa due giorni di lavoro è il bilancio dell’intervento degli operai di “Terra, Uomini e Ambiente”, il global service cittadino per la cura del verde e delle spiagge comunali, che si è svolto in due fasi differenti: nella giornata di ieri hanno lavorato per rendere fruibile la battigia e la spiaggia ai tanti bagnanti che l’hanno scelta per trascorrervi il Ferragosto, rimuovendo settanta sacchi dei rifiuti. Questa mattina hanno completato l’opera riempiendone altri centotrenta con i rifiuti rimasti fra le dune e la parte iniziale dell’arenile.

Notte di Ferragosto di bagordi, dunque, anche quest’anno sulle spiagge libere di Calambrone, ma meno danni rispetto alle stagioni precedenti: divelta una parte della staccionata in legno che segna il vialetto d’accesso alla prima delle due spiagge libere e scomparsi quattro o cinque ombrelloni da uno stabilimento balneare.

15 agosto tranquillo, invece, sulle strade del litorale: poche multe e niente ingorghi sia per andare che per tornare dal mare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spiagge di ghiaia a Marina, alga tossica 6 volte oltre i limiti: "Fate attenzione"

  • Scuola, nuovo incontro per la ripartenza: si va verso il prolungamento della didattica a distanza

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più e zero decessi nelle ultime 24 ore

  • Consegna a domicilio di cocaina: in manette due fratelli pusher

  • Coronavirus, sette nuovi casi: nessun positivo in più a Pisa

  • Coronavirus in Toscana: 19 nuovi casi, ultimo paziente in terapia intensiva

Torna su
PisaToday è in caricamento