Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Cascina / Via Porto Santa Lucia, 11

The Jungle, sospesa l'apertura dell'area concerti: "Le regole vanno rispettate"

La Ceccardi, neosindaco della città: "Nella documentazione fornita dagli organizzatori mancano diverse autorizzazioni"

Il sindaco di Cascina, Susanna Ceccardi

La stagione sarebbe dovuta iniziare in questi giorni, ma il neosindaco di Cascina, Susanna Ceccardi, non ne ha voluto sapere. Rimandata l'apertura del The Jungle a Cascina, l’area concerti all'aperto, al Parco Collodi, che da quattro estati anima il territorio di Cascina, in provincia di Pisa, con concerti ed eventi rock.

"La Commissione tecnica preposta alla valutazione preventiva al rilascio dell'autorizzazione - spiega la Ceccardi in una nota - riunitasi ieri, venerdì 24 giugno, ha dovuto constatare, nella documentazione fornita dagli organizzatori, l'assenza della VIAC (Valutazione di Impatto Acustico), del parere obbligatorio dell'Arpat, della certificazione dell'impianto elettrico, della previsione del numero dei servizi igienici, dell'autorizzazione a svolgere attività di pubblico spettacolo temporanea, del collaudo delle strutture".

"Apprendiamo dalla stampa - prosegue il neosindaco di Cascina - di un grande rapporto di amicizia tra gli organizzatori e il dimissionario Consigliere Antonelli. Riteniamo tuttavia che tale requisito non impedisca, a norma di legge, i pareri e le autorizzazioni non fornite. Oggi a Cascina le leggi si rispettano. Se il direttore del The Jungle sostiene che la documentazione fornita quest’anno sia la medesima delle edizioni precendenti verificheremo se ha ragione e se effettivamente negli anni passati le leggi sono state aggirate".

"Non è poi secondario - prosegue ancora la Ceccardi - che in tali occasioni numerosi cittadini abbiano ritenuto di dover presentare degli esposti alle autorità competenti per sforamento del limite sonoro. La legalità non è soltanto una bella parola da sbandierare ideologicamente alle manifestazion  ma un modo di operare, in politica come nell’associazionismo. Rispetto delle regole e delle norme di sicurezza sono condizioni imprescindibili per operare a Cascina. Il nostro mandato sarà di forte impulso per le iniziative giovanili, culturali e musicali: sono sicura che non manchino associazioni di promozione artistica e culturale disposte a operare in quello stesso spazio, peraltrosempre concesso gratuitamente, nel rispetto della legalità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

The Jungle, sospesa l'apertura dell'area concerti: "Le regole vanno rispettate"

PisaToday è in caricamento