Cronaca

Danni per il maltempo: Confesercenti spinge per i rimborsi

E' in corso da parte dell'associazione la raccolta delle documentazioni per la prima stima dei danni. Seguiranno possibili finanziamenti ad hoc per le imprese

E' iniziata la conta dei danni per il maltempo dei giorni scorsi ed anche Confesercenti si è attivata per accelerare l'iter dei rimborsi per tutte le attività che hanno subito conseguenze per il nubifragio." Non possiamo attendere anni come già accaduto - afferma Simone Romoli, responsabile area pisana - di sicuro è ancora presto per sapere come si muoverà la Regione. Basti pensare che il 31 agosto scorso è stato aperto il bando per le imprese toscane che hanno subito danni dagli eventi calamitosi del triennio 2013-2015 per ottenere i risarcimenti. Per ora stiamo raccogliendo le segnalazioni e le documentazioni sui danni subiti dalle attività coinvolte, per una prima stima dei danni".

A livello regionale Confesercenti si è già mossa mettendo a disposizione un finanziamento ad hoc per le attività commerciali: "Si tratta di uno strumento che abbiamo già attivato per la provincia di Massa Carrara in occasione dell’alluvione del 2014. Lo abbiamo predisposto in collaborazione con la Confesercenti di Livorno e prevede un finanziamento a dodici mesi con gli interessi a carico dell’associazione. Attendiamo di capire l’entità dei danni a Pisa per richiederne l’estensione".

La conclusione di Romoli: "Siamo in contatto con l’amministrazione comunale, ed in particolare con il vicesindaco Ghezzi, per fornire un quadro dettagliato dei danni subìti dalle imprese del territorio, in particolare ma non solo, sul litorale. Chiederemo l'estensione anche a Pisa e comuni limitrofi dello stato di emergenza che il presidente Rossi ha già dichiarato ieri con un decreto ad hoc per i comuni di Livorno, Rosignano Marittimo e Collesalvetti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Danni per il maltempo: Confesercenti spinge per i rimborsi

PisaToday è in caricamento