Santa Croce sull'Arno: al via la fase 2 per la rimozione dell'amianto dall'ex Gozzini

I lavori partiranno martedì 12 settembre e porteranno ad eliminare 3.900 mq di lastre di cemento amianto

Ad un anno dalla rimozione di circa 3.000 mq di amianto dalle coperture dell’area ex Gozzini a Santa Croce sull'Arno, è tutto pronto per dare avvio al nuovo intervento di rimozione: martedì 12 settembre inizierà, infatti, il cantiere per la rimozione e smaltimento di ulteriori 3.900 mq di lastre di cemento amianto, posti entro 15 m di distanza dalle abitazioni della zona.
"L’operazione, indicata nelle carte come fase 2 di intervento, era stata finanziata nel bilancio di previsione dell’Ente dell’anno 2017, approvato nel febbraio scorso, e ha richiesto, rispetto alla precedente, un percorso di progettazione più complesso dettato dalla natura degli edifici del complesso Ex Gozzini su cui interverremo - affermano l'assessore alla Qualità Ambientale Marco Baldacci e il sindaco Giulia Deidda - soprattutto l’edificio che attesta su via Curtatone e Montanara ha richiesto verifiche e perizie statiche e ulteriori accorgimenti progettuali, affinché la rimozione della copertura non diventi fonte di pericolo per la pubblica incolumità".

Dopo la fase di perizie, commissionate allo studio INGENIA S.r.l., si è aperta una fase di progettazione esecutiva affidata, insieme alla direzione lavori, allo Studio Associato d'Ingegneria Ing. A. Pellegrini – Ing. D. Pagni, assegnatario del lavoro attraverso gara di evidenza pubblica, di Santa Croce sull'Arno. I lavori, di importo complessivo di 75.648 euro, saranno effettuati dalla ditta EWB S.r.l. di Firenze, che si è aggiudicata l’incarico con un ribasso del 27,48%.

Ai residenti che abitano nella zona sarà mandato un avviso con alcune precauzioni da seguire nei giorni di rimozione effettiva, anche se le operazioni di cantiere non comportano alcun rischio o pericolo per l’area interessata.

"L’inizio dei lavori di questa seconda fase rappresenta ancora una volta l’esempio concreto dell’impegno di questa amministrazione nei confronti dei tanti residenti di questa zona - sottolineano ancora sindaco e assessore - un passo per volta in questi tre anni l’area Ex Gozzini è diventata oggetto di un grande intervento di messa in sicurezza, pur, ricordiamo, essendo una proprietà privata. Una volta conclusa questa fase avremo rimosso complessivamente 6.900 mq di amianto e ne resteranno ancora 5.700 mq da rimuovere: ci auguriamo che nel frattempo l’area trovi un acquirente e che questa ex area produttiva, che ha fatto la storia di Santa Croce, conosca una nuova stagione di vita e di riqualificazione; se così non fosse non ci sottrarremo all’impegno preso, sempre seguendo forme e percorsi che tutelino l’interesse pubblico".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spiagge di ghiaia a Marina, alga tossica 6 volte oltre i limiti: "Fate attenzione"

  • Scuola, nuovo incontro per la ripartenza: si va verso il prolungamento della didattica a distanza

  • Bimbo di 5 anni salvato dalle sofferenze di un tumore, i genitori: "Grazie"

  • Coronavirus in Toscana, 5 nuovi casi: un decesso a Pisa

  • Consegna a domicilio di cocaina: in manette due fratelli pusher

  • Coronavirus, sette nuovi casi: nessun positivo in più a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento