Cronaca

Incile, via alla rimozione dei fanghi: nessun pericolo per uomo e ambiente

E' la società Olt Offshore Lng a dare la notizia dell'inizio delle operazioni di rimozione delle sostanze. Il cattivo odore che potrà essere percepito, avvertono, è legato alla presenza di microrganismi che svolgono le normali attività di degradazione della sostanza organica

Nel corso della settimana inizieranno le attività di rimozione dei fanghi presenti sul fondo del Canale Incile. Tali attività, che avranno una durata complessiva di 20 giorni, sono propedeutiche alla realizzazione dell’intervento di apertura del Canale Incile, ovvero del collegamento tra l’Arno e il Canale Navicelli volto a ripristinare la navigabilità dal centro di Pisa al porto di Livorno. Il progetto rientra nell’ambito dell’accordo sottoscritto tra la società Olt Offshore Lng Toscana, la Provincia e il Comune di Pisa.

"È bene precisare - fanno sapere da Olt Offshore Lng - che i fanghi che verranno rimossi sono stati analizzati da un laboratorio accreditato in base alle autorizzazioni ricevute dall'ARPAT e dal Comune di Pisa, e sono stati classificati come 'non pericolosi': Non sono, infatti, tossici né per l'uomo né per l'ambiente. Il cattivo odore che potrebbe essere percepito durante la rimozione dei fanghi è legato alla naturale presenza in essi di microrganismi che svolgono le normali attività di degradazione della sostanza organica".

L'attività di rimozione è stata affidata alla ditta incaricata dei lavori del Canale, l'Impresa Forti, che rimuoverà i fanghi utilizzando mezzi idonei al carico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incile, via alla rimozione dei fanghi: nessun pericolo per uomo e ambiente

PisaToday è in caricamento