In arrivo poliziotti in Toscana, Rossi: "Solo briciole"

Il governatore sottolinea come l'annuncio del ministro Salvini sia solo "propaganda spicciola". La replica del titolare del Viminale

"Sull'aumento degli organici delle forze dell'ordine siamo agli annunci generici. Il Viminale parla di soli 128 poliziotti in più per tutta la Toscana da qui a febbraio, quando è assai probabile che nello stesso periodo ne andranno in pensione anche di più. E poi nessuna indicazione concreta su cosa faranno e dove andranno i presunti neoassunti. In strada o negli uffici?". Così il presidente della Toscana, Enrico Rossi, commenta le dichiarazioni del ministro degli interni Matteo Salvini sull'arrivo di nuovi agenti in Toscana.

Rinforzi in Toscana: 12 poliziotti a Pisa

"Il ministro - continua - parla di rinforzi e promette un piano di assunzioni, ma grattando la notizia resta solo un annuncio roboante. Non dice se questi agenti saranno impiegati per rafforzare il controllo del territorio, il presidio nei quartieri e nelle stazioni del centro e delle periferie. Ricordo anche - prosegue Rossi - che dalla relazione del capo della Polizia Franco Gabrielli in sede di Commissione parlamentare sullo stato della sicurezza nelle città italiane emergeva come le forze dell'ordine in Toscana fossero sotto organico di centinaia di unità, in particolare quelle di stanza nelle città di Firenze e Pisa, e solo per la città di Firenze necessiterebbero cento agenti per completare l'organico. Le cifre sparate oggi - conclude - sono una vera e propria miseria: briciole per la Toscana, che rendono le dichiarazioni del titolare dell'Interno solo propaganda spicciola".

La replica di Salvini

“Per la Giunta comunale di Firenze e la Regione Toscana le forze dell’ordine sono troppo poche. Hanno ragione: è l’eredità dei governi di centrosinistra, che hanno dimenticato queste terre nonostante la presenza di tanti toscani a partire dall’ex premier Renzi e di ministri come la Boschi e Lotti - replica il ministro Salvini - sono felice di aver annunciato l’arrivo di 335 rinforzi tra polizia e carabinieri, dopo meno di sei mesi al Viminale, per correggere la rotta degli ultimi anni, e di aver messo nella manovra economica oltre 300 milioni di euro per 8mila assunzioni straordinarie di donne e uomini in divisa. A presto a Firenze!”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Residente a Pisa in quarantena: è entrato in contatto con l'uomo positivo a Pescia

  • Coronavirus: negativi i test effettuati

  • Coronavirus: a Cisanello diversi casi in valutazione

  • Coronavirus: in Toscana due casi sospetti positivi in attesa di validazione

  • Coronavirus: le nuove misure varate oggi dalla Regione

  • Coronavirus, caso sospetto a Firenze: positivo il secondo tampone su un uomo

Torna su
PisaToday è in caricamento