rotate-mobile
Cronaca

Lotta ai furbetti della ztl: nuovo sistema di controllo dei varchi elettronici

Con un investimento di circa 200mila euro Pisamo ha avviato la completa sostituzione delle telecamere e dei software che monitorano l'ingresso nella zona a traffico limitato

Controllo automatizzato delle auto con targa in white o black list, invio in tempo reale dei dati registrati alla Polizia municipale, alta definizione nell'acquisizione delle immagini, verifica 24 ore su 24 dei flussi di traffico. E uno stop ai furbetti della zona a traffico limitato. A questo serve la completa rivisitazione e sostituzione delle telecamere a controllo dei varchi Ztl della città di Pisa, grazie al nuovo sistema Sart Smart. Un investimento, quello portato avanti dalla partecipata Pisamo, di circa 200mila euro per un'innovazione che diventa pienamente operativa dalla fine di maggio.

“Assieme al lavoro portato avanti sui sistemi di sollevamento e l'automazione dei sottopassi - spiega l'amministratore unico di Pisamo, l'avvocato Andrea Bottone - abbiamo avviato la completa sostituzione delle telecamere e dei software per il controllo della Ztl. Il sistema precedente infatti, risalente a circa 20 anni fa, era ormai obsoleto e soprattutto utilizzava periferiche che non erano più in grado di essere aggiornate ed implementate causando spesso interruzioni nell'attività di rilevazione ed archiviazione dati”. 

L'attivazione deI nuovi varchi elettronici, realizzati dalla Sismic Sistemi di Firenze, leader in questo settore, ha previsto la sostituzione delle 17 telecamere già esistenti e l'installazione di 4 nuove camere con il nuovo dispositivo di ripresa vega smart 2hd “Una delle novità - spiega Bottone - è che alcune camere saranno posizionate sui varchi in uscita, oltre che in entrata. Questo perchè la Municipale ci ha segnalato che in alcune zone succedeva che le auto entrassero contromano da alcuni accessi secondari al fine di aggirare i controlli. Ora non sarà più possibile perché quelle targhe verrebbero comunque individuate, e multate, anche in uscita”.

I dati raccolti dalle camere, filtrati tra white list (ossia le targhe che hanno libero accesso alla ztl) e black list (auto senza regolare autorizzazione), vengono inviati in tempo alla centrale Ztl della Polizia municipale del Comune di Pisa che li elabora nei tempi previsti dall'attuale legislazione. L'altra novità di questo nuovo sistema è che in caso di mancanza di alimentazione o connessione dati, la telecamera continua a registrare tutti i dati necessari, immagazzinando sino a 320mila transiti per singolo varco. La continuità del servizio è garantito dal monitoraggio della centrale di telecontrollo di Sismic che in caso di avarie, effettua check up delle apparecchiature inviando i tecnici sul posto, entro la giornata.

“Con la registrazione dei flussi di traffico inoltre - aggiunge Bottone - avremo molti dati per indirizzare meglio le politiche riguardo la mobilità urbana. Una nuova cartellonistica luminosa multilingue posta sul varco ztl renderà più visibile, anche per i turisti stranieri, le strade di accesso in cui non è possibile entrare con l'auto sprovvisti di permesso”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta ai furbetti della ztl: nuovo sistema di controllo dei varchi elettronici

PisaToday è in caricamento