menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Negozi al buio per il Gioco del Ponte, il dialogo paga: "Nessuna interruzione di corrente"

La Scuola Normale Superiore ha accolto la richiesta di Confcommercio Pisa che, insieme alla Confesercenti, aveva sottolineato i disagi

Tutto regolare. La corrente domani, sabato 30 giugno, ci sarà. Hanno dato buon esito le interlocuzioni tra Confcommercio e la Scuola Normale Superiore, con quest'ultima che ha detto sì alla richiesta dell'associazione di categoria di rimandare alcuni lavori che avrebbero interrotto il servizio di energia elettrica nella mattinata (poi ridotto a un'ora) nella giornata del Gioco del Ponte.
Ad essere interessate erano Borgo Stretto, via delle Sette Volte, via Del Castelletto, via Oberdan, via Ulisse Dini, piazza Sant'Omobono, piazza San Felice, piazza Donati, via del Monte. E proprio Confcommercio e Confesercenti avevano sottolineato i disagi che ne sarebbero derivati alle attività commerciali proprio nel fine settimana clou del Giugno Pisano. Ma tutto dunque filerà liscio, con negozi e locali che potranno lavorare normalmente.

"E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione, informa che, grazie alla disponibilità della Scuola Normale stessa, le operazioni sono state annullate e riprogrammate per sabato 7 luglio - si legge in una nota - sabato 30 giugno, quindi, non ci sarà alcuna interruzione programmata per gli utenti. E-Distribuzione ringrazia la Scuola Normale Superiore e Confcommercio Pisa per lo spirito costruttivo e la disponibilità dimostrate, che hanno permesso di individuare una soluzione condivisa e soddisfacente per tutti".

"Ringraziamo Enel e Scuola Normale Superiore per la grande sensibilità e disponibilità dimostrata in questa occasione - sottolinea il direttore di Confcommercio Federico Pieragnoli - sabato sarà un giorno di festa per tutta la città e non era né giusto né accettabile penalizzare locali e pubblici esercizi, anche alla luce del minimo preavviso ricevuto. Adesso, anche il margine di preavviso è decisamente superiore e Enel ha concordato di anticipare la fine stessa dei lavori, impegnandosi a ripristinare l'erogazione il prima possibile".

Soddisfazione espressa anche da Confesercenti che però avanza un'altra richiesta.

"Un ringraziamento al sindaco Michele Conti che si è subito attivato per evitare l'interruzione di energia elettrica nel centro storico di Tramontana nella mattina di sabato 30 giugno - afferma il presidente area pisana Luigi Micheletti - abbiamo apprezzato l'intervento del sindaco che ci ha subito chiamati per informarci della sospensione dei lavori, ma il problema si ripeterà anche sabato 7 luglio quando Enel ha deciso di effettuare l'intervento, dalle 8 alle 12. Facciamo infatti presente che il 7 luglio è il primo giorno dei saldi estivi e perdere una mattina di lavoro sarebbe davvero grave. Ci auguriamo che Enel comprenda e sposti ulteriormente i lavori magari al lunedì mattina".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Covid, la Toscana passa in zona arancione

  • Eventi

    I film in uscita ad aprile su Amazon Prime Video

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento