Aeroporto: ripartono i voli Ryanair con 42 rotte

Riprendono da mercoledì i voli da e per l'aeroporto Galilei. Il numero di rotte e la loro frequenza verranno ulteriormente incrementati dal 1° luglio

Ryanair oggi, 17 giugno, ha annunciato che riprenderà i collegamenti da e per l’aeroporto di Pisa, a partire dal 21 giugno, con il ripristino dei voli su Bari e Palermo, mentre quello su Catania verrà riattivato dal 23 giugno. Il numero di rotte e la loro frequenza verranno  poi incrementati dal 1° luglio. 

"Con l’allentamento delle restrizioni negli spostamenti - scrive in una nota la compagnia low cost - la voglia di viaggiare si fa sempre più forte, come confermano i recenti dati di traffico sul nostro sito. L’Italia risulta essere tra le destinazioni più ricercate dai visitatori europei e tra gli utenti italiani le destinazioni più popolari, oltre al Bel Paese, sono sicuramente Regno Unito, Irlanda, Scozia, Francia, Germania, Belgio, Danimarca, Svezia, Paesi Bassi, Ungheria, Romania, Polonia, Marocco, Malta, Grecia, Portogallo e Spagna. La ripresa dei collegamenti, oltre a sostenere l’economia e il turismo regionale da cui dipendono migliaia di posti di lavoro, offrirà anche l’opportunità di favorire i flussi di passeggeri business e leisure dall’aeroporto di Pisa verso le altre regioni italiane, con collegamenti diretti tutto l’anno, e verso le più importanti destinazioni europee".

Aeroporto: "Alitalia mi ha garantito che il volo per Roma resterà a Pisa"

I voli da e per l’aeroporto di Pisa include sia destinazioni nazionali (Palermo, Catania, Comiso, Trapani, Cagliari, Alghero, Lamezia Terme, Brindisi e Bari) sia destinazioni internazionali (Bruxelles-Charleroi, Londra-Stansted, Eindhoven, Ibiza, Madrid, Dublino, Barcellona-Girona, Valencia, Parigi-Beauvais, Malta, Budapest, Edinburgo, Göteborg, Lisbona, Manchester, Praga, Siviglia, Berlino, Billund, Bruxelles-National, Cefalonia, Midlands Orientali, Fez, Danzica, Leeds, Bucarest, Glasgow Prestwick, Marrakech, Rodi, Varsavia (Modlin), Fuerteventura, Gran Canaria, Tenerife).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il ritorno di Ryanair, nostro storico partner e principale vettore dell’aeroporto di Pisa - ha affermato Marco Carrai, presidente di Toscana Aeroporti - è motivo di grande orgoglio e soddisfazione e rappresenterà uno straordinario acceleratore per favorire l’incremento del traffico aereo presso lo scalo di Pisa, che costituisce per la nostra società un asset strategico di fondamentale importanza. La ripresa di voli Ryanair comporterà significative ricadute in termini di indotto economico, occupazionale e, di conseguenza, sociale per il territorio e l’intera regione. La scelta di Ryanair di ripristinare 42 rotte testimonia sia l’appeal della Toscana sia il grande lavoro svolto in questi mesi da Toscana Aeroporti per rendere gli aeroporti dei luoghi 'covid safe' in grado di assicurare un viaggio sereno ai passeggeri grazie all’attivazione di un protocollo specifico di screening dei passeggeri".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale davanti allo stadio a Pontedera: muore 30enne

  • Covid a scuola: classi in quarantena nel pisano

  • Covid in classe: cinque nuovi casi nelle scuole di Pisa

  • Barman deceduto a Pontedera: annullata la Festa del Commercio

  • Mareggiata a Marina di Pisa: allagamenti e pietre sul lungomare

  • Coronavirus in Toscana: 156 casi in più, 32 a Pisa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento