Cronaca Cisanello / Via Italo Bargagna

Torri di Bulgarella, c'è l'ok della conferenza dei servizi: 90 appartamenti, negozi, piazza e parco verde

I lavori possono riprendere a breve per completare un'opera che, come ha sottolineato il sindaco Filippeschi, "era il simbolo della crisi economica e del mercato immobiliare"

Le Torri di Bulgarella presto cambieranno, finalmente, volto. Non saranno più i due 'scheletri' che dominano il quartiere di Cisanello tra il disappunto di cittadini e passanti ma un centro composto da 90 appartamenti e al piano terra la zona commerciale con negozi e una piazza di 7mila metri quadrati con accanto un parco a verde.
Ieri mattina, 6 giugno, c'è stato infatti il via libera alle opere di urbanizzazione da parte della conferenza dei servizi. "Tutto approvato, anche da altri enti come il Consorzio di bonifica ed Enel - ha spiegato a Palazzo Gambacorti il dirigente del Comune di Pisa Marco Guerrazzi - adesso con queste modifiche può essere integrata la convenzione e poi potrà essere rilasciato il permesso a costruire, tempo stimato un mese".

Il problema principale, ora risolto, era quello relativo alle fognature bianche, perchè il vecchio progetto era stato superato dal nuovo assetto del quartiere. Le acque piovane, che fino ad oggi vengono convogliate da Cisanello a Porta a Lucca, andranno all’idrovora di Cisanello, così da migliorare la risposta del quartiere alle precipitazioni. "Metteremo un doppio scatolare in via Frascani di 1,50 per 1,30 metri e ne beneficerà anche Porta a Lucca - ha precisato l’architetto Beniamino Cristofani che segue il progetto per il gruppo Bulgarella insieme a Giovandomenico Caridi - prevista anche una doppia ciclabile e un allargamento del marciapiede. Anche l’attuale parcheggio sarà attrezzato e migliorato e verrà allargata la strada davanti alla chiesa che avrà un sagrato".
Nelle Torri non c’è gas e non ci saranno idrocarburi, ma elettricità e pompe di calore, sul tetto panelli solari, il tutto sarà ad alta efficienza energetica e a zero emissioni. Sono già pronti 3 piani su 14, saranno rivestiti di vetro bianco autopulente con tende frangisole che reagiscono a luce e vento. Previsti  un anno di lavori per la parte esterna, più 6-12 mesi per gli interni.

torri bulgarella progetto-2

"Sono molto contento. La città fa un altro passo in avanti. Si supera un'incompiuta, molto visibile, che era il simbolo della crisi economica e del mercato immobiliare che ha colpito anche Pisa - ha affermato il sindaco di Pisa Marco Filippeschi - dunque l'intesa sulle opere di urbanizzazione e la ripartenza del cantiere delle due torri di via Bargagna hanno anche un grande valore simbolico. Vuol dire dare il segno che riparte l'economia, che una città che ha vissuto la crisi meglio di altre ha un nuovo orizzonte di sviluppo, a partire dalla programmazione urbanistica che abbiamo creato, riducendo drasticamente i volumi e con attenzione per l'ambiente". 

"Metto volentieri questo fatto nuovo insieme all'avvio dei procedimenti per i recuperi delle due caserme, di via Roma e via Giordano Bruno, alla ripartenza dei recuperi di Porta a Mare, dopo l'insediamento dell'Ikea, a partire dalla grande area Ex Vacis-Galazzo. Alla riattivazione del cantiere della ex Draga. Spero che presto si possa dire lo stesso per il completamento del Porto turistico di Marina di Pisa, nella parte ricettiva e residenziale ancora da costruire - ha proseguito Filippeschi - ringrazio il Gruppo Bulgarella, l'Architetto Beniamino Cristofani e tutti i tecnici dei privati e del Comune che hanno contribuito a chiudere la vicenda. Ricordo che a giorni partirà il cantiere per la realizzazione del grande parco verde di via Bargagna. Un parco che sostituisce tanto cemento prima previsto. Speriamo che presto s'inizi a costruire il nuovo ospedale per i bambini della Stella Maris. Pisa si batterà per il pieno recupero del complesso ex Inail". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torri di Bulgarella, c'è l'ok della conferenza dei servizi: 90 appartamenti, negozi, piazza e parco verde

PisaToday è in caricamento