Pisa diventa Bollywood: curiosità e fascino per le riprese di 'Amour'

Il protagonista Prabhas è uno dei più famosi attori indiani. Un importante ritorno economico e d'immagine per la città della Torre

Giornata cinematografica per Pisa quella di oggi, sabato 6 ottobre, con le riprese su Ponte di Mezzo del film 'Amour', una grande produzione di Bollywood. Tra un ciak e un altro il protagonista, l'attore indiano Prabhas, ha incontrato insieme ai produttori, l'assessore alla Cultura Andrea Buscemi a Palazzo Gambacorti.

L’incontro è stato l’occasione per celebrare il ritorno del grande cinema nella città della Torre Pendente, ed in particolare per sottolineare l’importanza della scelta da parte della produzione bollywoodiana della nostra città in chiave di promozione non solo turistica ma anche culturale, volendo mettere al centro della scena del film proprio i bellissimi lungarni pisani.

Venkata Satyanaraya Prabhas Raju Uppalapati, noto semplicemente come Prabhas, nato a Chennai il 23 ottobre 1979, è uno dei più famosi attori di Bollywood ed ha all’attivo più di 15 film dal 2012 ad oggi. È inoltre il primo attore indiano ad avere una statua al museo delle cere di Madame Tussaud.
L’altra protagonista del film, che non è riuscita a partecipare all’incontro con l’assessore Buscemi dati i tempi stretti della pausa pranzo durante le registrazioni, è Pooja Hegde, una modella e attrice cinematografica, ex concorrente del concorso di bellezza Miss Universe India 2010 in cui si classificò al secondo posto. La sua carriera cinematografica conta all’attivo 10 film dal 2012 ad oggi.

incontro assessore buscemi attore film amour bollywood-2

Il film 'Amour'

La pellicola 'Amour' verrà ambientata negli anni Settanta. La sua trama ripercorre la tradizione delle commedie musicali di bollywood, che da noi sarebbero definite come un genere 'musical'. Una travolgente storia d’amore in cui Prabhas interpreterà il personaggio di Aditya, un chiromante che si innamora perdutamente di Prerana, una medico di grande bellezza e intelligenza interpretata da Pooja Hegde. Due mondi completamente differenti si incontreranno, la scienza da una parte, la tradizione dall'altra, antipodi di pensiero destinati a toccarsi nella comune visione di poter realizzare il proprio destino.
L’uscita di 'Amour' è prevista per marzo 2020 e la direzione del film è stata affidata al giovane regista Radha Krishna Kumar, alla sua seconda prova dopo il grande successo del suo debutto nel 2015. Prodotto sempre dalla Uv Creations, in Italia per la realizzazione del film, la produzione si è avvalsa della coproduzione della italiana 'ODU Movies srl' e della collaborazione di Toscana Film Commission.
Il Comune di Pisa ha dato il suo patrocinio insieme al supporto della Polizia Municipale per l’organizzazione degli spazi su Ponte di Mezzo e Lungarni, mentre Alkedo Produzioni ha fornito il proprio sostegno, occupandosi della organizzazione logistica nella nostra città.

Le riprese su Ponte di Mezzo

Per un giorno il centro storico della città si è trasformato in un set cinematografico attirando la curiosità di cittadini che si sono riversati nella zona di Ponte di Mezzo rimanendo affascinati dalle grandi attrezzature messe in campo dalla produzione e dalle insolite immagini: carrelli, droni, luci speciali e telecamere in 8K.

Una giornata che si può leggere anche attraverso i numeri. Sono infatti ben 300 le persone coinvolte tra comparse e maestranze pisane; 250 i componenti della troupe indiana; oltre 500 i pasti consumati nei locali pisani e 250 le camere di albergo utilizzate. Protagonisti anche i figuranti dell'Associazione Contrade S. Paolino di Lucca. Un ritorno importante per la città che si somma all'immagine di Pisa che verrà vista da milioni di spettatori in tutto il mondo.

Una giornata che fa ripensare alle grandi potenzialità di una città che può tornare ad essere un polo attrattivo per le produzioni cinematografiche e dare possibilità di lavoro a tanti giovani che si formano nella nostra Università che vanta una delle migliori facoltà in tema cinema. Senza contare le infinite possibilità che la ricerca avanzata, che a Pisa ha la sua sede naturale, offrono al nuovo cinema.

Domani il lungarno tornerà alla normalità conscio delle sue potenzialità.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (10)

  • Chi scrive codesti articoli usi dei periodi meno lunghi e smetta di abbondare coi "che", per favore.

  • Il film di Guadagnino, "Chiamami col tuo nome", ha portato tante persone a visitare il paesino della provincia di Crema, dove è stato girato e fino ad allora praticamente sconosciuto e sicuramente non meta turistica. Non capisco perché si debbano vedere solo i lati negativi delle cose!

  • Bella la foto con Buscemi, paion 3 che vendono le rose nei bar...pare che neppure per questo film lo abbiano voluto come comparsa dicendo “siamo indiani, non bischeri, te non sai recita’ nemmeno coi sottotitoli Ciccio”

  • Ma non era meglio domenica...con uffici e scuole chiuse?

    • Come diceva il Marchese Del Grillo, "io so io, e voi non siete un c..." cambia il Syre, ma i poveri cittadini non contano nulla. Almeno potevano mettere dei cartelli o dei vigili ad avvisare chi non è della città, ma ieri era sabato, pioveva, e pareva brutto per quegli angioletti stare a lavorare.

  • basta paghino gli si fa filmare anche la torre pendente e quella del conte ugolino... anche se il livello non mi pare felliniano o di antonioni ma più quello di dallas. certo hanno rotto abbastanza le p... a mezza città di sabato e nemmeno ci hanno fatto vedere la miss india....

  • Se poi gli indiani vengono a portare i vaini allora basta e avanza!

  • ... e dev'essè un firme di nulla...!!!

    • Avatar anonimo di Emiliano
      Emiliano

      Ahahahahaah

    • deh boia

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ragazzo disperso in Arno: ricerche per tutta la notte

  • Cronaca

    Scuola Normale: mozione di sfiducia nei confronti del direttore Barone

  • Economia

    Piaggio: nuovo stabilimento a Boston per produrre i robot Gita

  • Cronaca

    Gioco d'azzardo: il Codacons diffida le questure toscane a chiudere le sale slot vicine a luoghi sensibili

I più letti della settimana

  • Tragedia a Navacchio: impiegato si impicca in banca

  • Lavoro e proteste: lungo sciopero dei benzinai

  • Meteo, perturbazione in arrivo: allerta gialla per neve

  • Centro storico, maxi-retata antidroga: chiuso anche il punto Snai di Viale Gramsci

  • Meteo: prima arriva il freddo, poi la neve

  • Camionista accoltellato lungo la Fi-Pi-Li durante una lite

Torna su
PisaToday è in caricamento