Verde urbano: riqualificate le principali rotatorie agli ingressi di Pisa

Già completate Sesta Porta, Largo Stampace, via Maccatella e via Garibaldi al Cnr. Lavori in corso alla rotatoria a Cisanello

Sono quasi terminati i lavori di sistemazione delle 5 rotatorie stradali che si trovano agli ingressi principali alla città di Pisa. Già completate le rotatorie di Largo Stampace a Porta a Mare, via Cesare Battisti alla Sesta Porta, via Maccatella a Cisanello e via Garibaldi davanti al Cnr, mentre è in corso di realizzazione la rotatoria in accesso alla città a Cisanello, venendo dal Ponte delle Bocchette (rotatoria Caduti di Valeriana).

L’intero intervento di riqualificazione delle rotatorie, per un importo complessivo di quasi 390mila euro (320 più Iva) ha previsto non soltanto la riqualificazione del verde con parti a prato e la messa a dimora di specie arbustive fiorite, ma la realizzazione di lavori sostanziali che permetteranno il mantenimento delle opere a verde, come la predisposizione nel terreno di teli di sottofondo e bordature di contenimento, e soprattutto la realizzazione di impianti di irrigazione, sia per aspersione che a goccia, e, in quelle più grandi, di pozzi artesiani per l’irrigazione.

"La scelta di riqualificare le rotatorie nei punti di accesso della città o nei punti più transitati - dichiara il sindaco di Pisa Michele Conti - risponde all’esigenza di rendere più decorosa e gradevole l’immagine di Pisa. Sono migliaia i pendolari, gli studenti, i lavoratori che ogni giorno fanno ingresso nella nostra città per recarsi in ufficio, nelle aule delle università pisane o nei poli ospedalieri di Cisanello e CNR, percorrendo le strade periferiche con l’auto; un verde urbano ordinato e riqualificato è un ottimo biglietto da visita che rende evidente agli occhi di chi passa, il lavoro di cura degli spazi pubblici che abbiamo voluto, finanziato e realizzato. Un esempio su tutti è la rotatoria del CNR: i ricercatori che arrivano da tutta Italia e anche dall’estero per raggiungere il centro d’eccellenza, potranno rendersi conto che si trovano in un contesto accogliente, in cui anche i dettagli sono curati, come avviene nelle più importanti città europee.

"La scelta di riqualificare le rotatorie nei punti di accesso della città o nei punti più transitati - dichiara il sindaco di Pisa Michele Conti - risponde all’esigenza di rendere più decorosa e gradevole l’immagine di Pisa. Sono migliaia i pendolari, gli studenti, i lavoratori che ogni giorno fanno ingresso nella nostra città per recarsi in ufficio, nelle aule delle università pisane o nei poli ospedalieri di Cisanello e Cnr, percorrendo le strade periferiche con l’auto; un verde urbano ordinato e riqualificato è un ottimo biglietto da visita che rende evidente agli occhi di chi passa, il lavoro di cura degli spazi pubblici che abbiamo voluto, finanziato e realizzato. Un esempio su tutti è la rotatoria del Cnr: i ricercatori che arrivano da tutta Italia e anche dall’estero per raggiungere il centro d’eccellenza, potranno rendersi conto che si trovano in un contesto accogliente, in cui anche i dettagli sono curati, come avviene nelle più importanti città europee".

I lavori

Largo Stampace a Porta a Mare: sulle aiuole laterali sono state sostituite le piante arbustive mettendo a dimora bordure di Rosmarinus ed incrementando le piante di rose nelle parti centrali. Sull’aiuola centrale spartitraffico è stata messa a dimora una bordura di hypericum ed incrementato le rose. Nel terreno è stata realizzata una nuova pacciamatura (telo di sottofondo e lapillo) ed è stata operata una revisione dell’impianto di irrigazione con predisposizione di nuova ala gocciolante.

Via Cesare Battisti alla Sesta porta: sulle aiuole laterali sono state messe a dimora piante di Lantana, Abelia hypericum e lavanda ed è stata realizzata una nuova pacciamatura (telo di sottofondo e lapillo) e nuovo impianto di irrigazione.

Via Maccatella a Cisanello: è stata realizzata una fascia centrale con la messa a dimora di specie arbustive fiorite (Oleandri, hypericum, Euonimus, Abvelia, Teucrium), delimitata da bordura in ferro per contenimento e pacciamatura (telo di sottofondo e lapillo). E' stata lasciata libera una parte centrale per permettere le eventuali operazioni di manutenzione alla rete idrica. La fascia esterna è stata lasciata a prato con trasemina. E' stato realizzato il nuovo impianto di irrigazione per aspersione ed a goccia.

Rotatoria via Garibaldi – Cnr: è stato realizzato un nuovo pozzo artesiano per l’irrigazione del verde. Sulla rotatoria è stata realizzata una fascia centrale con la messa a dimora di specie arbustive fiorite per un totale di 1111 piante (tra cui ilex crenata, abelia, oleandri, photinia, bereberis ecc.) delimitata da bordura in ferro per contenimento pacciamatura (telo di sottofondo e lapillo). La fascia esterna ed interna è stata lasciata a prato con trasemina. E' stato realizzato l’impianto di irrigazione per aspersione ed a goccia ed è stato predisposto il passaggio per le eventuali manutenzione agli impianti presenti all’interno della rotatoria. Sono state inoltre realizzate le bordure degli spartitraffici esterni alla rotatoria, con la messa a dimora di rose nella parte interna e fascia di prato esterna, e realizzazione dell’impianto di irrigazione a servizio degli stessi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' in corso la realizzazione in questi giorni il cantiere della rotatoria in accesso a Cisanello, tra il Ponte delle Bocchette e via Cisanello (Rotatoria Caduti di San Quirico di Valleriana). Riprendendo l'impostazione della rotatoria di via Garibaldi, su questa rotatoria stato realizzato un nuovo pozzo artesiano per l’irrigazione. Sulla rotatoria è stata realizzata una fascia centrale con la messa a dimora di specie arbustive fiorite per un totale di circa 680 piante (tra cui ilex crenata, abelia, oleandri, photinia, bereberis ecc.) delimitata da bordura in ferro per contenimento e pacciamatura (telo di sottofondo e lapillo). La fascia esterna ed interna sarà lasciata a prato con trasemina. E' stato realizzato l’impianto di irrigazione per aspersione ed a goccia e predisposto il passaggio per le eventuali manutenzione agli impianti presenti all’interno della rotatoria. E' previsto inoltre di realizzare le bordure degli spartitraffici esterni alla rotatoria con la messa a dimora di rose nella parte centrale, sempre con impianto di irrigazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Coronavirus in Toscana, sfondata quota mille: sono 1145 i nuovi positivi

  • Coronavirus in Toscana: più di 1.800 i nuovi casi, 5 decessi a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, casi positivi in aumento: superata quota 2mila in 24 ore

  • Positivo al Coronavirus fermato sul treno a Pisa: convoglio sanificato

  • Coronavirus in Toscana, 1290 nuovi casi e 8 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento