menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Castelfranco, il Comune promuove la riqualificazione del campo di pesca sportiva

L'Amministrazione intende valorizzare il campo di gara nel Parco fluviale dell'Arno e chiede la collaborazione della Regione

Il Comune di Castelfranco di Sotto si fa promotore di un progetto di riqualificazione e prolungamento del campo di gara di pesca sportiva inserito nel contesto del Parco Fluviale dell’Arno. L’area votata alla pesca, con accesso da Via Posarelli a Castelfranco, realizzata agli inizi degli anni 2000, era diventata  un importante punto di riferimento sia per la sua pescosità che per la disposizione di spazi, e non ultimo per la sua facilità di accesso e vicinanza a numerosi servizi. Tanto da arrivare ad ospitare, nel 2011, i Mondiali di Pesca sportiva che hanno coinvolto circa 4mila atleti in rappresentanza di 66 paesi.

Purtroppo però, nel corso degli anni, le numerose piene del Fiume Arno hanno eroso e danneggiato il campo di gara di pesca riducendone la lunghezza e la fruibilità. Si rende quindi necessario un intervento complessivo di riqualificazione per riportarlo alla fruibilità e rilanciare il suo utilizzo. Proprio questa mattina, lunedì 8 febbraio, si è tenuto un incontro tra il sindaco Gabriele Toti, l’assessore all’Ambiente e allo Sport, Federico Grossi, il presidente del Comitato regionale FIPSAS, Massimo Mecatti, il presidente FIPSAS provinciale, Mario Guidi, e Franco Lelli, membro del comitato di settore nazionale.

L’idea di una riqualificazione nasce da numerosi incontri svoltisi negli ultimi mesi tra l’assessorato all’Ambiente comunale, le associazioni dei pescatori del Comitato provinciale e la FIPSAS Toscana (Federazione Italiana Pesca Sportiva Attività Subacquee e Nuoto Pinnato) che hanno manifestato la volontà di valorizzare il campo di gara di pesca sportiva di Castelfranco di Sotto al fine di potenziarlo e renderlo stabilmente un campo di valenza nazionale e Internazionale. E' stato quindi chiesto il supporto dell’amministrazione comunale, quale coordinatore del progetto nonché di Ente competente che possa confrontarsi con la Regione Toscana ed il Genio Civile Valdarno Inferiore. Sono infatti questi due soggetti ad avere l’esclusiva competenza e manutenzione in area golenale del Fiume Arno.

L’obiettivo dell’amministrazione comunale è quello di sottoscrive entro quest’anno un protocollo di intesa tra la Regione Toscana e le Associazioni dei Pescatori regionali con l’obiettivo di individuare le risorse necessarie alla progettazione per la riqualificazione e prolungamento del campo di gara nel tratto interno all’abitato di Castelfranco di Sotto denominato 'Parco Fluviale dell’Arno', nonché alla sua realizzazione, e di valutare la possibilità del riconoscimento di tale struttura tra quelle utilizzabili per lo svolgimento delle competizioni di pesca internazionali e mondiali.

"Creeremo un gruppo di lavoro e ci faremo promotori per valutare insieme alla Regione Toscana l’opportunità di reperire possibili risorse finanziarie regionali, nazionali ed europee ai fini della realizzazione dell’intervento in oggetto - ha spiegato il sindaco di Castelfranco Gabriele Toti - non si tratta solo di incentivare l’attività di pesca sportiva, ma di rilanciare un progetto di promozione territoriale dell’area del Parco Fluviale dell’Arno di Castelfranco di Sotto, nel quale noi crediamo molto. Lo sport all’aria aperta, la natura, il paesaggio, le attività rurali e la socialità".

"Negli ultimi anni abbiamo valorizzato il Parco Fluviale dell’Arno di Castelfranco al fine di garantire la piena fruibilità di questa grande e bella area verde pubblica - afferma l’assessore all’Ambiente Federico Grossi - abbiamo realizzato una grande area sgambatura per cani, realizzato il nuovo percorso pedonale in testa d’argine per 1,2 km, eseguito numerosi lavori di manutenzione agli arredi e tra poco partiranno anche i lavori di realizzazione degli orti urbani. L’Arno da sempre rappresenta una risorsa per la nostra comunità e non solamente un pericolo dal quale difenderci durante le piene. Insieme alle associazioni regionali dei pescatori vogliamo riqualificare altri 500 metri di sponda dal campo gara attuale verso il ponte con l’obiettivo di farlo diventare campo di gara di valenza internazionale con possibili importante ricadute economiche per il territorio".

Gli interventi previsti

Il Comune di Castelfranco di Sotto e le associazioni dei pescatori hanno individuato gli interventi che sarebbero necessari al rilancio del campo di pesca:

- riqualificazione del tratto esistente del campo di gara di pesca sportiva con opere di ingegneria naturalistica ai fini della messa in sicurezza e del ripristino delle sponde erose e/o franate a causa delle piene degli ultimi decenni del fiume Arno;

- prolungamento dell’area esistente per circa 500 mt in direzione del ponte sull’Arno Castelfranco-San Romano per attività ricreative legate alla pesca lungo la sponda, con la previsione di un ulteriore accesso al campo di gara dalla strada bianca già presente in corrispondenza del ponte e della Ciclopista dell’Arno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Svago: 5 film in uscita su Netflix a marzo

Attualità

Svago: 5 film in uscita su Amazon Prime Video a marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in Toscana: sopra i 1.300 casi, quasi 200 in terapia intensiva

  • Cronaca

    'Binario 14': partita la riqualificazione di Piazza Giusti

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Svago: 5 film in uscita su Netflix a marzo

  • Attualità

    Svago: 5 film in uscita su Amazon Prime Video a marzo

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento