rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Cronaca Centro Storico / Via Giordano Bruno, 42

Riqualificazioni San Martino: la ex caserma diventa il Distretto 42

Dismessa dal 1994 la struttura è oggi al centro del progetto 'Distretto 42' del Municipio dei Beni Comuni. Sabato l'occupazione, sono attualmente in corso le trattative con le istituzioni comunali per la riconversione

Ambiziosi progetti per il Municipio dei Beni Comuni, che ha scelto la ex Caserma Curtatone e Montanara di via Giordano Bruno 42 come sua nuova casa. Dopo l'occupazione di sabato mattina è stato richiesto un incontro urgente alle istituzioni di Palazzo Gambacorti per pianificare al più presto un nuovo uso aperto alla cittadinanza della struttura recuperata. La base giuridica dell'operazione porta la firma di Paolo Maddalena, ex vice presidente della Corte Costituzionale, il quale ha inviato una lettera all'Agenzia del Demanio dove si ricostruisce la vicenda e si fissa la necessità di destinare la struttura a fini sociali.

Cardine della proposta è la funzione sociale della proprietà, come previsto dall'articolo 42 della Costituzione, non a caso ispiratore dello stesso nome 'Distretto 42'. La missiva è stata poi girata alle istituzioni cittadine ed al sindaco Filippeschi, con la richiesta di avviare di un dialogo che chiarifichi le intenzioni dell'Amministrazione, responsabile della gestione della struttura, e che affronti il problema senza - sperano gli attivisti - che la questione venga ridotta ad una mera diatriba sull'ordine pubblico.

“Speriamo in una risposta celerissima vista l'urgenza della situazione - dicono dal Municipio dei Beni Comuni - l'esperienza avviata in via Giordano Bruno tiene insieme una fetta imponente di energie sociali e culturali che sino dalle prime ore di sabato ha richiamato a raccolta centinaia di persone”. Registrate tra le prime visite quella del prof. Salvatore Settis e del prof. Adriano Prosperi, oltre a quella del deputato Pd – ed ex sindaco di Pisa – Paolo Fontanelli. La giornata di domenica ha visto impegnarsi organizzatori ed abitanti del quartiere nel recupero del parco, fino ad ora lasciato all'incuria. Grande partecipazione anche alla presentazione del dossier 'Riqualificazioni Urbane', una ricerca sul recupero della Caserma e degli altri ex spazi militari, con la descrizione della progettualità che nel tempo il Municipio porterà avanti.

Il primo appoggio politico all'iniziativa viene da Una Città in Comune: “Sosteniamo la nuova esperienza del Distretto 42 - si legge nel comunicato - e saremo presenti con il nostro contributo nella discussione che si sta aprendo con la cittadinanza, per ragionare insieme sugli usi e le potenzialità di questo nuovo spazio liberato”. L'ottica infatti è la stessa della campagna sul federalismo demaniale “Un'altra musica in Comune”, lanciata dalla lista civica lo scorso novembre, dove si ponevano gli obbiettivi di “Combattere contro nuove speculazioni a vantaggio di pochi e contro il consumo di suolo, dando così la possibilità di agire forme di inclusione sociale e di contrasto alla crisi economica”.

Prossimo appuntamento del Municipio dei Beni Comuni sarà l'assemblea di mercoledì 19 febbraio, interamente dedicata al quartiere e alle proposte che dalla cittadinanza emergeranno per avviare un discorso di condivisione del futuro del Distretto 42.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riqualificazioni San Martino: la ex caserma diventa il Distretto 42

PisaToday è in caricamento