Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca San Giuliano Terme

San Giuliano Terme: ad ottobre parte la riqualificazione di quattro cimiteri comunali

Affidato il servizio di necroforato a Cft società cooperativa

E' stato affidato il servizio di necroforato di San Giuliano Terme alla società cooperativa Cft, già da tempo operante nel settore in altre realtà del panorama locale. Il servizio sarà operativo sei giorni su sette e riguarderà l'esecuzione di tutte le operazioni cimiteriali (tumulazione, inumazioni, estumulazioni, esumazioni e traslazioni).

Unanovità è la riorganizzazione del sistema di sorveglianza per la comunicazione e l'intervento su tutte le necessità inerenti la pulizia, il decoro e il funzionamento dei servizi igienici. L'azienda metterà a disposizione un operatore che girerà quotidianamente fra le varie strutture del territorio intervenendo sui piccoli problemi di manutenzione. Inoltre, l'amministrazione comunale ha provveduto a rifornire i cimiteri delle opportune attrezzature per la pulizia (come scope e palette), così che i cittadini possano più facilmente sistemare le sepolture dei loro cari. Viene inoltre garantita la reperibilità. Il conto vede 130mila euro investiti per nove mesi di servizio con possibilità di proroga di altri tre. Parallelamente continuerà il lavoro di taglio periodico del verde a opera della società in house Geste. A oggi sono stati effettuati cinque giri di taglio. Passato il fermo arboreo del mese di agosto, i tagli riprenderanno con la previsione di due passaggi per i mesi di settembre e ottobre.

Sul fronte dei lavori di riqualificazione dei rimanenti quattro cimiteri comunali: Agnano (lotti secondo e terzo), Molina di Quosa, Ghezzano e Metato, gli interventi ammontano complessivamente a 740 mila euro. Prevedono:
- Agnano: dopo aver completato il primo lotto, in questa tranche di interventi si procederà con il restauro e il risanamento conservativo del secondo e terzo lotto.
- Molina di Quosa: restauro e risanamento conservativo di due loggiati.
- Ghezzano: riqualificazione del loggiato 6.
- Metato: realizzazione di un nuovo loggiato per le sepolture in loculo e ossari.

Questi interventi si aggiungono a quelli già realizzati nei cimiteri di Agnano (primo lotto), Asciano, Ghezzano, Orzignano e Pontasserchio, con un impegno economico di circa 270 mila euro, e altri interventi verranno programmati entro la fine di quest'anno perché possano effettuarsi ulteriori investimenti già a partire dal 2022. Per quanto riguarda il cimitero di Ripafratta, infine, è in corso di progettazione l'intervento per l'abbattimento delle barriere architettoniche.

"Essere giunti all'affidamento del servizio di necroforato  - affermano il sindaco Sergio Di Maio e l'assessore ai lavori pubblici Francesco Corucci - è un importante passo al fine di migliorare la fruizione dei nostri cimiteri, ma non è tutto. Assieme al taglio del verde, che riprenderà a settembre, a ottobre partiranno lavori di recupero e restauro sui cimiteri comunali per un importo complessivo di 740 mila euro. I progetti sono ormai tutti pronti per essere messi a gara e affidati. La conclusione di tutti i cantieri è prevista per febbraio del 2022".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Giuliano Terme: ad ottobre parte la riqualificazione di quattro cimiteri comunali

PisaToday è in caricamento