Cronaca San Giusto / Via dell'Aeroporto

Punto informazioni turistiche al 'Galilei': uno spiraglio per scongiurare la chiusura

L'ufficio che si trova all'interno dell'aeroporto di Pisa rischia di dover essere chiuso a causa dei costi. Ma un incontro tra Provincia e Comuni apre una possibilità, mentre intanto Vivere Pisa è pronta ad assumerne la gestione

Resta appesa ad un filo l'apertura del punto di informazioni turistiche all'interno dell'aeroporto 'Galilei' di Pisa, un luogo importante per accogliere chi arriva nella città della Torre, con l'idea di visitare non solo Pisa ma anche la Toscana. A far traballare l'ufficio le difficoltà economiche degli enti pubblici in un momento in cui i bilanci non sono così fiorenti. Ma ad aprire uno spiraglio per mantenere in vita il punto informazioni è un incontro che si è svolto proprio nella sede dell'ente provinciale e a cui ha partecipato anche il Comune di Volterra con l'assessore al Turismo Gianni Baruffi. "La proposta è nata dopo le novità arrivate nelle ultime ore anche dalla Regione - spiega l’assessore - ci sarebbe la possibilità molto concreta di un tavolo tra Regione, Provincia di Pisa e Sat, a cui seguirebbe un protocollo tra Provincia e Comuni. Questo ridurrebbe di un terzo la quota da versare da parte dei Comuni per il mantenimento dell'ufficio all'interno dell'aeroporto. In sostanza viene chiesto anche uno sforzo in più per far funzionare meglio l'ufficio. La settimana prossima ci ritroveremo per scendere più nel dettaglio in una sorta di coordinamento del territorio. È inoltre stato inserito un emendamento nella legge regionale toscana - conclude Baruffa - che congela di demandare ai Comuni la promozione del turismo e rimane alla Provincia fino a quando non verranno fatte le funzioni associate tra i Comuni".


E sulla questione interviene anche il presidente della rete di imprese Vivere Pisa, aderente a Confcommercio, Maurizio Nardi. "Siamo pronti e disponibili ad assumere la gestione degli Infopoint turistici, a partire da quello dell'aeroporto 'Galileo Galilei' - afferma Nardi - siamo molto preoccupati per il rischio di veder chiudere i punti informativi turistici di piazza Vittorio Emanuele e dell'aeroporto 'Galilei', alla luce di un sistema di accoglienza e di promozione caratterizzato da estesi coni d'ombra, come confermato in pieno dallo studio della Bocconi. Abbiamo già scritto al presidente della provincia di Pisa, rendendoci disponibili ad assumere la gestione, l'accoglienza e la promozione. E' passato del tempo, non abbiamo avuto risposte, non c'è molto tempo visto che il prossimo 31 marzo ci sarà la chiusura definitiva. Gli imprenditori confermano di essere pronti a recitare con competenza un ruolo da protagonisti, speriamo che chi rappresenta le istituzioni sappia cogliere questa nuova opportunità”. Una opportunità anche dal punto di vista dell'occupazione: “E' chiaro che chiudere i punti informativi sarebbe una sconfitta per la tenuta e le ambizioni del turismo pisano. Ma sarebbe anche una perdita di professionalità e posti di lavoro, che in gran parte dei casi non meritano di essere dispersi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Punto informazioni turistiche al 'Galilei': uno spiraglio per scongiurare la chiusura

PisaToday è in caricamento