rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Cronaca

Non c'è acqua da perdere: parte la campagna per il risparmio idrico

Acque spa ha invitato le amministrazioni comunali a emettere ordinanze che vietino gli sprechi di acqua potabile. Con le bollette arriverà anche una serie di consigli da seguire per ridurre i consumi domestici

La scorsa settimana Acque spa il gestore idrico del Basso Valdarno ha rivolto un invito a tutte le amministrazioni comunali del territorio gestito ad emettere ordinanze che vietino l'utilizzo di acqua potabile per usi diversi da quello alimentare, igienico-sanitario e idro-potabile. La richiesta del gestore giunge a seguito di un'ulteriore, attenta verifica delle condizioni delle fonti di approvvigionamento del territorio, delle previsioni circa le condizioni climatiche e dell'andamento della domanda delle prossime settimane. Infatti, nonostante le piogge di aprile e maggio, durante l'autunno e l'inverno scorsi in Toscana è piovuto pochissimo: il 60% in meno della media stagionale, causando una siccità senza precedenti, ben peggiore di quella di anni particolarmente caldi e secchi come il 2003 ed il 2007.

Su questo fronte alcune amministrazioni comunali hanno già emanato ordinanze, anche a seguito delle indicazioni delle province o dello stato di emergenza decretato dalla Regione. Nel frattempo nelle aree più sensibili, sin dal marzo scorso, Acque spa ha organizzato degli incontri con gli amministratori locali e gli enti competenti, non solo per informare sull'andamento della siccità, ma anche per pianificare tutta una serie di azioni volte a contenere i possibili disagi e a gestire le fasi più acute della crisi.

Anche sul piano della prevenzione, tuttavia, i comportamenti di ciascuno, dall'irrigazione degli orti agli inaffiamenti dei giardini, dal lavaggio delle auto al riempimento di piscine, possono incidere anche in modo significativo sulla effettiva disponibilità della risorsa durante i giorni più critici. A questi, si possono aggiungere tutti quei piccoli ma ricorrenti sprechi domestici nell'uso dei servizi igienici, dei sanitari, nel lavaggio delle stoviglie etc. Per questo Acque spa ha dato vita ad una campagna di comunicazione che condurrà in collaborazione con le amministrazioni comunali del territorio servito denominata "Non c'è acqua da perdere". Sul sito web è stata creata una sezione speciale con notizie, informazioni, utilità e materiali come il decalogo per il risparmio idrico, 10 semplici suggerimenti per usare "bene" l'acqua e per ridurre i consumi domestici. Ma il decalogo arriverà direttamente anche a casa di tutti gli utenti, grazie ad un opuscolo in corso di recapito con la bollettazione.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non c'è acqua da perdere: parte la campagna per il risparmio idrico

PisaToday è in caricamento