Cronaca

Pontedera, risse per le vie della città, il sindaco: "Presenterò un esposto per procurato allarme"

Dopo le diverse segnalazioni di episodi di violenza che si sono diffuse attraverso i social network, il primo cittadino Simone Millozzi interviene sottolineando come in alcuni casi gli episodi riportati non corrispondano al vero

Il sindaco Simone Millozzi

Basta allarmismi. Il sindaco di Pontedera Simone Millozzi interviene dopo le notizie di presunte risse avvenute in città negli ultimi giorni, notizie che sui social network si sono diffuse a macchia d'olio, sebbene le forze dell'ordine non abbiano avuto segnalazioni. Così il primo cittadino pontederese affronta la questione annunciando l'intenzione di presentare un esposto contro ignoti per procurato allarme.

"In questi giorni leggo su alcuni social network, e su qualche testata giornalistica che ne riprende alcune informazioni, post di alcuni cittadini che denunciano di continue risse e di situazioni di violenza che si sarebbero verificate in città - afferma Millozzi - questi presunti episodi sono accompagnati, nei commenti, da dichiarazioni gravi, pesanti ed offensive, che peraltro offendono il decoro e la cultura di questa città. Questa amministrazione comunale ha sempre tenuto nella massima considerazione i temi della sicurezza. Ha rafforzato e sostenuto, con il massimo dell'impegno, l'azione degli organi dello Stato preposti a questa funzione. E' un tema su cui non si scherza e che ci ha visti impegnati sempre nella direzione della legalità e della giustizia. Senza alcun 'buonismo'. Ma in questi giorni qualcuno sta sollevando continui allarmi. Dalle prime verifiche da me svolte e dalle prime testimonianze raccolte si tratterebbe in alcuni casi di allarmi gratuiti e non corrispondenti al vero. In questo momento mi sto recando al comando di Polizia Municipale al fine di presentare un esposto contro ignoti per procurato allarme e/o per qualsiasi altro reato ravvisato. Sembra addirittura sia stato dato un preciso connotato 'etnico' persino ad una discussione tra due ragazzi italiani di Pontedera. Nessuno vuole minimizzare le problematiche esistenti e gli episodi che spesso accadono ma l'esasperazione e la denigrazione di un territorio non sono accettabili".

"Insieme alle forze dell'ordine verificheremo ciò che è veramente accaduto - conclude il sindaco - procurare allarme sociale ad arte è un reato grave. Mi auguro che nessuno scherzi con la sicurezza al solo fine di trarne un vantaggio politico o di alzare la tensione. Invito dunque tutti a non amplificare le voci infondate prestandosi al gioco di chi vuole alimentare paure e odio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedera, risse per le vie della città, il sindaco: "Presenterò un esposto per procurato allarme"

PisaToday è in caricamento