Cronaca Vecchiano

Vecchiano: prima messa in sicurezza dell'ex Palazzo Tabucchi

Eseguiti i lavori alla facciata per evitare distacchi imprevisti. L'obiettivo resta la ristrutturazione totale per creare un polo culturale

Sono stati eseguiti nei giorni scorsi alcuni interventi alla facciata dell'ex Palazzo Tabucchi di Vecchiano, di fianco al Municipio. La struttura ora di proprietà comunale. "L'intervento sulla facciata - ha detto il primo cittadino Massimiliano Angori - è consistito nella ricognizione delle parti ammalorate sulla superficie esterna. La facciata è stata interamente controllata, picchiettando ogni sua parte e rimuovendone i punti più deboli, prestando attenzione, innanzitutto alla sicurezza, ma in subordine anche alla tutela del bene architettonico".

I lavori sono finalizzati ad una prima messa in sicurezza della parte esterna dell'edificio. L'immobile è stato acquistato dal Comune di Vecchiano nel marzo 2016 per una spesa complessiva di 290mila euro. "Il palazzo - ha spiegato il sindaco - la cui superficie è pari a 260 mq, ospitava la casa di Antonio Tabucchi e quello che fino a pochi anni fa era un'attività commerciale, ovvero un bar. Qui verrà realizzato un polo culturale vivo in memoria di Tabucchi, autore che il nostro Comune celebra ogni anno con iniziative a lui dedicate dal 2012, anno della sua scomparsa. Questa parte di edificio comunale, inoltre, ospiterà un ampio fondo librario donato al Comune proprio da parte dello stesso Tabucchi".

"L'iter di restauro del palazzo che lo condurrà ad essere un polo culturale - ha concluso Angori - non sarà un percorso breve, poiché l'edificio dovrà essere interamente ristrutturato, con appunto il preliminare intervento di ristrutturazione della facciata. Penso, tuttavia, che Antonio ne sarebbe stato felice perché amava Vecchiano e la creazione di questo polo culturale renderà il legame con lo scrittore imperituro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vecchiano: prima messa in sicurezza dell'ex Palazzo Tabucchi

PisaToday è in caricamento