Rapinatore ucciso al Palabingo di Navacchio: fatale un'emorragia interna

Sono i risultati dell'autopsia effettuata ieri su Davide Giuliani, la guardia giurata fuori servizio ferita a morte giovedì dopo aver cercato di rapinare l'incasso del Palabingo di Cascina. Continua intanto l'attività investigativa

Il Palabingo di Navacchio

E' stata effettuata ieri l'autopsia sul corpo di Davide Giuliani, la guardia giurata fuori servizio ferita a morte giovedì dopo aver cercato di rapinare l'incasso del Palabingo di Cascina. A provocare la morte dell'uomo sarebbe stata un'emorragia interna, provocata dai 2 colpi di pistola esplosi da Simone Paolini, (il vigilante che ha ucciso il collega-rapinatore), che hanno raggiunto Giuliani nella parte sinistra del corpo all'addome e tra collo e torace. Gli spari di Paolini non hanno immediatamente ucciso Giuliani, ma hanno provocato un'emoragia che nel giro di pochi minuti è poi risultata fatale per l'uomo.

Continua intanto anche l'attività investigativa con i Carabinieri hanno ascoltato altre quattro guardie giurate dell'istituto di vigilanza Guardie di città - di cui dipendente Paolini e per il quale lavorava anche Giuliani - che erano in servizio quella notte. Al centro dei colloqui l'organizzazione del lavoro dell'istituto visto che Paolini aveva le licenze scadute da mesi sia per il possesso di pistola che per svolgere la mansione di portavalori e avrebbe dovuto ricoprire solo incarichi di ufficio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Corso Italia: inaugurato il nuovo negozio Dan John

  • Pisamo assume due persone a tempo indeterminato: i dettagli della selezione

  • Sai quanti punti hai sulla patente? Le istruzioni per verificare il saldo

  • I consigli per pulire i termosifoni e farli funzionare meglio

  • Al Cep l'ultimo saluto alla giovane morta al rave party

  • Rebeldia, Unione Inquilini e Diritti in Comune contro Airbnb: "Affare milionario che svuota la città"

Torna su
PisaToday è in caricamento