rotate-mobile
Cronaca

Geofor annuncia possibili ritardi e sospensioni nella consegna dei sacchi per la raccolta differenziata

Guerra, pandemia e un fornitore in liquidazione sono le cause indicate dall'azienda. Previsto da fine giugno il ritorno alla normalità

Geofor comunica che, a causa di problemi nel reperire materiale, potrebbero esserci possibili ritardi su alcuni Comuni nella consegna dei sacchi per la raccolta differenziata.

"Le tensioni geopolitiche degli ultimi mesi - spiega l'azienda - sommati ai due anni di pandemia, hanno generato conseguenze rilevanti sulle variabili economiche e sui mercati. In particolare, l'incertezza sull'evoluzione del conflitto in Ucraina e l'aumento dei prezzi delle materie prime hanno portato ad una mancanza del prodotto finito, con particolare riguardo ai prodotti derivanti dalla cellulosa e bioplastiche. Inoltre, la situazione di approvvigionamento, per Geofor, si è ulteriormente aggravata, poiché uno dei fornitori incaricato di fornire i materiali attesi ha dichiarato la procedura di liquidazione".

L'azienda informa che ha attivato "tutte le azioni a tutela della società e del servizio svolto per conto della amministrazioni pubbliche, attraverso l'azione dei legali". Specifica poi che "per l'anno in corso il programma delle consegne potrebbe arrivare a soffrire un periodo di sospensione, per riprendere progressivamente a partire da fine giugno. Sarà premura dell’azienda aggiornare tempestivamente le amministrazioni comunali e l’utenza riguardo lo stato delle cose".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Geofor annuncia possibili ritardi e sospensioni nella consegna dei sacchi per la raccolta differenziata

PisaToday è in caricamento