Cronaca

Scomparsa Roberta Ragusa: il marito sceglie il rito abbreviato

Due udienze fissate per il mese di dicembre. Per il 21 è attesa la sentenza. Logli non era presente all'udienza preliminare di venerdì mattina

Antonio Logli

Ha chiesto di ricorrere al rito abbreviato Antonio Logli, il marito di Roberta Ragusa, la donna scomparsa nel gennaio 2012 dalla sua villetta di via Ulisse Dini. La richiesta è stata formalizzata questa mattina, venerdì 18 novembre, dall'avvocato Roberto Cavani nel corso dell'udienza preliminare che si è svolta al Tribunale di Pisa e alla quale Logli, imputato con l'accusa di omicidio volontario e distruzione di cadavere, non ha partecipato.

Il giudice ha accolto la richiesta e ha fissato altre due udienze per il mese di dicembre. La prima, il 2, per la discussione e la seconda, il 21 dicembre, nella quale sarà emessa la sentenza.
In caso di condanna, con il rito abbreviato, Antonio Logli beneficerà dello sconto di pena di un terzo.

SIT-IN FUORI DAL TRIBUNALE: STRISCIONE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scomparsa Roberta Ragusa: il marito sceglie il rito abbreviato

PisaToday è in caricamento