rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca San Giuliano Terme / Via Ulisse Dini

Roberta Ragusa, solo uno scambio di persona: purtroppo non era lei

Crolla la testimonianza della donna che avrebbe visto la mamma di San Giuliano a Ghezzano: si trattava di una praticante avvocato che somiglia a Roberta. Le indagini proseguono: al vaglio altri avvistamenti?

Non era Roberta ma solo una sosia. Termina in un nulla di fatto la notizia che per tutto il giorno ha tenuto giornalisti e addetti ai lavori in apprensione, dopo la super testimone annunciata questa mattina dai Carabinieri di Pisa che avevano fissato nel pomeriggio una conferenza stampa poi annullata. Solo uno scambio di persona: la signora che la testimone avrebbe visto entrare in un cancello di un palazzo a Ghezzano era solo una persona che assomiglia molto a Roberta Ragusa. Niente di più.

"Evidentemente le somiglio molto, ma non sono io Roberta Ragusa anche se sono la persona scambiata per lei alcuni giorni fa da una donna che ha poi segnalato questo avvistamento ai Carabinieri". Così Cristiana (il cognome preferisce non farlo per non avere troppa pubblicità), 39 anni, praticante presso uno studio legale di Ghezzano, getta acqua sul fuoco, facendo crollare ancora una volta le speranze di quanti sperano che la donna scomparsa da San Giuliano Terme sia ancora viva. "Credo comunque che questa signora - aggiunge Cristiana - abbia agito in buona fede. Mi dicono che somiglio molto a Roberta ma ho chiarito già ieri l'equivoco con i Carabinieri che mi hanno sentita".


Intanto, il mistero resta e non è escluso che gli inquirenti stiano vagliando altri avvistamenti recenti. Del resto il colonnello Pietro Patrono, comandante del reparto operativo di Pisa, afferma: "Sono tutt'ora in corso accertamenti, non possiamo né confermare né smentire. Stiamo lavorando". (fonte Ansa)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roberta Ragusa, solo uno scambio di persona: purtroppo non era lei

PisaToday è in caricamento