Cronaca Via Ulisse Dini

Roberta Ragusa, fuga di notizie: la Procura apre un'inchiesta

Dopo la rivelazione della presenza di un testimone, che avrebbe visto Logli intorno all'una la notte della scomparsa dell'imprenditrice, il procuratore capo Adinolfi è intenzionato ad andare fino in fondo

Sarà aperta un'inchiesta dalla Procura di Pisa per capire chi è il responsabile della fuga di notizie sul caso della scomparsa di Roberta Ragusa. Lo annuncia il quotidiano Il Tirreno, a seguito di un'intervista al procuratore capo Ugo Adinolfi. Nella giornata di venerdì si era parlato di una svolta vicina e di un imminente interrogatorio al marito della donna Antonio Logli, unico indagato con l'accusa di omicidio ma mai ascoltato in questa veste dagli inquirenti. Poi Tgcom 24 aveva rivelato la presenza di un supertestimone che avrebbe visto Logli allontanarsi in auto intorno all'una la notte della scomparsa. Un particolare chiave, ripreso poi dalle agenzie, che urta con la versione che Logli aveva fornito ai Carabinieri (di essersi addormentato a mezzanotte ed essersi risvegliato alle 6,45 del giorno successivo senza accorgersi se la moglie fosse andata a dormire oppure no).

Ma proprio questa fuga di notizie potrebbe dare un duro colpo all'indagine, visto che ormai è sfumato l'effetto sorpresa, nonostante Adinolfi, nell'intervista al Tirreno, parli di diverse imprecisioni. La Procura è comunque intenzionata ad andare fino in fondo per capire chi ha rivelato particolari così importanti alla stampa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roberta Ragusa, fuga di notizie: la Procura apre un'inchiesta

PisaToday è in caricamento