Cronaca

Santa Chiara, parte il servizio di 'rooming-in': neo-mamme in stanza con i loro bebé

Dallo scorso 11 giugno le puerpere possono avere il piccolo in camera favorendo così anche meglio l'allattamento al seno. Per permettere il servizio sono stati necessari alcuni lavori di adeguamento degli spazi

Novità importante per le neo-mamme che partoriranno all'ospedale Santa Chiara di Pisa. Dall’11 giugno scorso infatti, al terzo piano dell’Edificio 2 che ospita le Unità operative di Ostetricia e ginecologia 1 e 2 e di Neonatologia, è finalmente attivo il rooming-in, ossia il servizio che permette di tenere il bebé in camera, favorendo l'allattamento al seno e l'attaccamento precoce. Fino ad ora, infatti, anche i piccoli nati con parto naturale e perfettamente sani, erano ospitati nella nursery della Neonatologia al I piano, per l’impossibilità strutturale di adeguati spazi nelle camere di degenza, che potessero ospitare madri e neonati.

Il servizio adesso è stato finalmente attivato, dopo i necessari lavori di adeguamento, grazie anche alla volontà e all'impegno di tutto il personale coinvolto.

"Come centro di terzo livello le Unità operative di Ostetricia e Ginecologia 1 e 2 e di Neonatologia dell’Aoup si sono sempre contraddistinte per l'alta specialità sia in campo ostetrico sia neonatologico - si legge in una nota dell'Aoup - a questo si aggiungono l'accoglienza, la sensibilità degli operatori e i servizi di preparazione alla nascita come 'Il filo diretto con le ostetriche' che hanno rappresentato da sempre un modello di umanizzazione dell'assistenza ospedaliera".

Da oggi insomma le neo-mamme potranno godersi sin da subito i propri piccoli, iniziando a far pratica con il bellissimo, ed impegnativo, 'mestiere' di mamma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santa Chiara, parte il servizio di 'rooming-in': neo-mamme in stanza con i loro bebé

PisaToday è in caricamento