Rotatoria San Piero a Grado: "Entro metà maggio partiranno i lavori"

La conferma del sindaco Michele Conti per una infrastruttura considerata fondamentale per la sicurezza stradale

Una buona notizia per l'ormai nota e lunga vicenda della rotatoria di San Piero a Grado. Entro metà maggio partiranno i lavori di Salt. A confermare quanto già anticipato dalla consigliera regionale del Partito Democratico Alessandra Nardini il sindaco di Pisa Michele Conti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Da giorni sono impegnato per sbloccare la partenza dei lavori della rotatoria di San Piero a Grado. La gara era stata assegnata ad un’azienda che avrebbe già avviato il cantiere se non ci fossero stati impedimenti dovuti al periodo di emergenza. Proprio oggi (ieri, ndr) la Salt (Società Autostrada Ligure Toscana), contattata personalmente, ha garantito l’avvio dei lavori entro la metà di maggio. Quando ci siamo insediati - prosegue il sindaco Michele Conti - il progetto della rotatoria era fermo al Ministero dei Trasporti e ci siamo da subito occupati con determinazione della vicenda. Siamo quindi riusciti a sbloccarlo, anche grazie all’impegno dell’onorevole Edoardo Ziello con il quale sono andato più volte a Roma per far comprendere ai funzionari del Ministero l’urgenza di avviare i lavori per realizzare la rotatoria allo svincolo della superstrada Fi-Pi-Li a San Piero a Grado, opera necessaria per la sicurezza stradale e infrastruttura strategica per il nostro litorale". "Abbiamo sbloccato l’iter burocratico, seguito la pratica dall’inizio alla fine, sollecitato la conclusione delle procedure - prosegue Conti - con l’apertura del cantiere sembra così avviarsi a soluzione definitiva una problematica molto sentita in città, che i nostri predecessori, invece, non erano riusciti ad affrontare se non con striscioni e manifestazioni che non avevano prodotto alcun risultato concreto per la cittadinanza pisana. L’inaugurazione sarà un giorno di festa per tutti e una grande soddisfazione per la nostra amministrazione che avrà così centrato un altro obiettivo di mandato".

Sull'annuncio di avvio dei lavori interviene il capogruppo del Partito Democratico in Consiglio comunale Matteo Trapani che rivendica l'azione del suo schieramento politico per la buona conclusione della vicenda: "Siamo contenti dell’interessamento che il Partito Democratico ha espresso a tutti i livelli. Questa battaglia ci ha visto protagonisti e oggi ci ha portato ad avere la conferma dell'avvio dei lavori e dell'interessamento anche del Ministero e del Partito nazionale. L’iter, purtroppo, non è stato privo di scontri - sottolinea Trapani - dato che abbiamo avuto modo di incontrare deputati che urlavano a gran voce di voler 'riportare i soldi nel territorio' salvo poi non esser riusciti a fare nulla di concreto. Ma data la notizia ricevuta, possiamo mettere da parte questi eventi spiacevoli e consegnare questa bella occasione alla città tutti insieme. Ora serve da subito definire le modalità e le condizioni di sicurezza per l’avvio del cantiere appena terminato il lockdown. Inoltre siamo al lavoro per la Fase 2 di Pisa: la ripartenza della vita socio-economica della città a partire dalle famiglie, dai lavoratori, dalle associazioni. Questa opera - conclude Trapani - oltre a portare ulteriori contributi reali al territorio e chiudere i progetti aperti per la comunità, permetterà alla nostra città di superare molti problemi e legare ancor meglio il nostro litorale".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Pisa usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana, nuovo picco: 2.765 positivi, 326 a Pisa

  • Coronavirus in Toscana: più di 1.800 i nuovi casi, 5 decessi a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, casi positivi in aumento: superata quota 2mila in 24 ore

  • Cisanello, ambulanze in fila per l'area Covid: "In piena fase emergenziale, serve la collaborazione di tutti"

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Coronavirus in Toscana, quasi 2mila nuovi casi positivi nelle ultime 24 ore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento