Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Sabato 29 giugno: messa nella chiesa di Corliano

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday
In occasione della festa della chiesa dei Santi Pietro e Paolo (29 giugno) a Corliano verrà celebrata una messa alle ore 11:00.
In occasione della festa l’Osteria dell’Ussero di Corliano inaugurerà il restaurato giardino delle Ninfe e sarà servito alle ore 13:00 un menù di degustazione a €30,00 con un sconto speciale del 20% ai residenti di San Giuliano Terme.
La festa dei SS. Pietro e Paolo (29 giugno) era molto sentita e vissuta con partecipazione dalla popolazione dei paesi del lungomonte fino alla fine della seconda guerra mondiale.
La Santa Messa in onore dei SS. Pietro e Paolo aveva inizio col “pallone che brucia”. Si trattava di un globo avente un'intelaiatura metallica ricoperta da bambagia, sospeso sul portone dell’ingresso, che prendeva fuoco con tre candeline innalzate dal celebrante insieme alle parole in latino: “sic transit gloria mundi” (così passa la gloria del mondo). Il significato di tale antico rito richiamerebbe che i Martiri, affrontando la prova suprema del dono della vita al Signore, testimoniano che la vita di questo mondo passa in secondo piano rispetto alla vita in Cristo.
La notte precedente la festa era abitudine fare la “barca di San Pietro”. Si prendeva una damigiana di vetro che veniva riempita d’acqua ed aggiunto un albume d’uovo. Il recipiente veniva posto all’esterno della sacrestia. Durante la notte l’albume fermentava e creava nell’acqua una serie di filamenti sospesi legati fra di loro, creando delle straordinarie figure. Ai bambini erano offerti dei dolciumi, che corrispondevano ai doni che, si diceva, le barca di San Pietro portò ai pisani nel sua traversata dalla Terrasanta a Porto Pisano.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sabato 29 giugno: messa nella chiesa di Corliano

PisaToday è in caricamento