Bloccati sul tettino dell'auto travolta dalle acque: tre giovani salvati

E' successo a Pomarance la mattina di sabato 2 febbraio. Ci sono volute 5 ore di intervento dei Vigili del Fuoco per il recupero

Grande paura nelle prime ore di stamani, 2 febbraio, per tre ragazzi che hanno rischiato di essere travolti con la loro auto dalle acque del Cornia, a Pomarance. I giovani, sui 20 anni, hanno cercato di guadare il fiume intorno alle 5, ma le forti piogge di questi giorni hanno alzato il livello delle acque, rendendo così l'operazione molto difficile. E sono rimasti bloccati. Così in località Lagoni Rossi sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Saline di Volterra. 

L'allarme è stato lanciato dagli stessi ragazzi, che si sono poi dovuti arrampicare sul tettino della loro Renault Clio per salvarsi. I Vigili del Fuoco sono stati al telefono con loro durante il tragitto che li separava dal luogo dell'emergenza. Una volta sul posto è partito l'intervento di recupero e messa in sicurezza, che ha richiesto la presenza della squadra speleo alpinistico fluviale SAF, giunta dalla sede centrale di Pisa. 

Il video delle operazioni di salvataggio

Ci sono volute circa 5 ore ed un sistema di teleferiche per raggiungere i giovani e metterli in salvo. Le operazioni sono state effettuate anche con il supporto di una pala gommata messa a disposizione dalla società Green Power. I tre sono stati quindi affidati al 118, stavano andando in ipotermia per il freddo. Presenti anche i Carabinieri di Pomarance. 

Esonda il fiume Cecina: famiglia evacuata

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piena dell'Arno e maltempo: la diretta della giornata

  • Piena dell'Arno a Pisa: negozi chiusi dalle 18.30, lunedì scuole chiuse

  • Piena dell'Arno: attivata la procedura di sicurezza, lungarni chiusi

  • Arno a Pisa, il sindaco: "Piena contenuta dalle spallette"

  • Piena dell'Arno, fase di picco attesa per la tarda serata: "Ci siamo mossi in anticipo, siamo pronti"

  • Piena dell'Arno: ponti chiusi anche ai pedoni, picco atteso dalle 22

Torna su
PisaToday è in caricamento