rotate-mobile
Cronaca

San Francesco: che fine hanno fatto le segnalazioni a bellezza@governo.it

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

La scorsa primavera, il Governo istituì l'indirizzo di posta elettronica "bellezza@governo.it" con la quale invitava i cittadini a segnalare i monumenti del proprio territorio bisognosi di intervento di restauro e conservazione. Animato dall'entusiasmo di avere trovato io, insieme ai miei concittadini come me in pena, la soluzione per la chiesa di San Francesco, scrissi all'indirizzo soprariportato la seguente email: "Chiedo che la Chiesa di San Francesco in Pisa, stupendo gioiello gotico di proprietà demaniale, sia inserita nel piano delle opere da salvare del Governo. La chiesa, alla quale è annesso anche una pregevole Sala del Capitolo affrescata, si contraddistingue per le sue bellissime vetrate e per lo svettante campanile a punta che appoggia due suoi lati sui muri perimetrali della Chiesa, scaricando la pressione degli altri due lati sui predetti muri perimetrali, in virtù di pionieristica scelta ingegneristica adottata dai costruttori. Sicuramente è una delle chiese più belle di Pisa e d'Italia. Riccardo Buscemi" Di lì a pochi giorni ricevetti direttamente la seguente risposta: "Grazie per aver scritto a bellezza@governo.it! Info e aggiornamenti al link: http://www.governo.it/approfondimento/bellezzagovernoit/4793" Peccato che oggi il predetto link risulti non attivo, o meglio compare il pop up "Non sei autorizzato ad accedere a questa pagina". La mobilitazione di sabato scorso conferma che in realtà, al di là della propaganda governativa, San Francesco è stato dimenticato e totalmente ignorato dal Governo, che non ha ritenuto prioritario inserire il suo restauro e la sua conservazione nella programmazione triennale di manutenzione dei Beni Culturali. Tutto ciò premesso, il sottoscritto Riccardo Buscemi, Consigliere Comunale di Forza Italia, interpella il Sindaco per sapere 1. lo stato dell'arte del dossier chiesa di San Francesco, in particolare quali sono stati, sono e saranno i contatti ufficiali e ufficiosi con il Governo per procedere al recupero, al restauro e alla conservazione della chiesa; 2. la data presunta di riapertura della chiesa 3. quali iniziative politiche ed istituzionali vuole intraprendere per sollecitare l'azione del Governo per San Francesco.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Francesco: che fine hanno fatto le segnalazioni a bellezza@governo.it

PisaToday è in caricamento