rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Cronaca San Miniato

San Miniato: copia della Costituzione e lettera del sindaco a casa dei neo diciottenni

Il primo cittadino Simone Giglioli: "Il Covid ci ha impedito la festa ma ci tenevo a inviargli un messaggio"

"Nel 2021, a causa della pandemia, non ci sono state le condizioni per celebrare i 256 giovani che, nel 2020, hanno compiuto 18 anni; così ho pensato di omaggiarli di una copia della Costituzione direttamente a casa, perché non volevo che si sentissero dimenticati". Il sindaco Simone Giglioli ha atteso fino a dicembre per cercare di individuare una forma per accogliere e celebrare le ragazze ed i ragazzi nati nel 2002 che diventavano maggiorenni nel 2020 e quindi, come di consueto, celebrati l’anno successivo affinché abbiano festeggiato il compleanno, ma le condizioni pandemiche non lo hanno consentito. 

"Non volevo rinunciare ad una tradizione che va avanti da diversi anni e che rappresenta un momento partecipativo molto importante per l’amministrazione - dichiara ancora il sindaco - l’ultima volta che abbiamo festeggiato era il 15 febbraio 2020, poche settimane prima del lockdown e dell’inizio della pandemia, ed è stata l’ultima grande cerimonia del Comune di San Miniato. Sarebbe stato importante festeggiare questo traguardo e farlo in presenza, soprattutto dopo due anni difficilissimi, in special modo per i nostri giovani, messi a dura prova da un’emergenza sanitaria che li ha costretti alla didattica a distanza per lunghi periodi, limitando i loro momenti di socialità. Per non farli sentire abbandonati dalle istituzioni ho voluto inviare loro il testo della Costituzione e lo Statuto della Regione Toscana direttamente a casa, e ringrazio il presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo per averci donato le copie dei testi e aver partecipato alla lettera di auguri che troverete all’interno. Il desiderio è ovviamente quello di tornare a celebrare la maggiore età in presenza, perché è un fondamentale momento di scambio e confronto con le ragazze e i ragazzi del nostro territorio, un’occasione per ascoltare la loro voce che ritengo davvero irrinunciabile. Spero che ci saranno altri momenti per incontrare questi nostri 256 giovani ai quali comunque auguro un futuro radioso e pieno di tutto ciò che desiderano".

"In questi giorni in cui è stato eletto il Presidente della Repubblica, col nuovo incarico a Sergio Mattarella, mi auguro - dice il presidente del Consiglio Regionale Antonio Mazzeo - che tanti ragazze e ragazzi abbiamo compreso l’importanza delle istituzioni e della Costituzione che sta alla base della nostra democrazia. Consiglio loro di rileggere appena possibile qualche articolo della nostra Carta. Come Consiglio Regionale abbiamo deciso dall’anno scorso di diffondere il più possibile la Costituzione tra i 18enni come strumento fondamentale di consapevolezza e crescita, speriamo presto di poterci tornare a vedere in presenza. I nuovi maggiorenni rappresentano una generazione che sta vivendo un momento storico difficile, ma sono convinto che molti di loro sapranno reagire con nuove idee e iniziative che nascono proprio dalle difficoltà della pandemia. Buona vita e buon futuro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Miniato: copia della Costituzione e lettera del sindaco a casa dei neo diciottenni

PisaToday è in caricamento