Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Sant'Anna, talenti da sostenere: più di 25 borse di studio per frequentare i Master in ambiente e innovazione

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Arrivano oltre 25 borse di studio per frequentare il Master in gestione e controllo dell'ambiente oppure il Master in innovazione, management, ingegneria dei servizi, proposti dalla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, le cui iscrizioni si chiudono lunedì 9 novembre 2015. Venti borse - dieci per ogni Master - sono messe a disposizione dall'Inps, grazie all'omonimo bando di corcorso a favore dei figli e degli orfani di dipendenti e di pensionati della pubblica amministrazione mentre le altre sono erogate dalle aziende che collaborano con i due corsi. Non si esauriscono qui le agevolazioni per gli allievi dei Master che propongono, da 20 anni, un percorso multidisciplinare di alto livello nel settore ambientale e dell'innovazione. Ulteriori contributi saranno messi a disposizione per coprire in maniera parziale o totale i costi di iscrizione. Inoltre, con ulteriori stanziamenti ogni partecipante, con rarissime eccezioni, potrà ottenere agevolazioni che oscillano dall'esenzione totale alla copertura parziale dei costi di iscrizione. Un aiuto concreto che si aggiunge ai numerosi "plus" dei due Master come, soltanto per citarne alcuni, l'elevatissimo tasso di occupazione a pochi mesi dal conseguimento del titolo e la possibilità di entrare in contatto con alcune delle imprese, delle aziende, degli enti più dinamici a livello nazionale e regionale. 

Il Master in gestione e controllo dell'ambiente (Geca) è nato nel 2007 come primo e unico in Italia che si interessava alla gestione del ciclo integrato dei rifiuti, come evoluzione del "Master ambiente", ospitato dalla Scuola Superiore Sant'Anna nei dodici anni precedenti. Dal 2012 il Master sì è evoluto ancora e si è indirizzato verso il management efficiente delle risorse. Il corso si caratterizza per un'impostazione interdisciplinare, per formare professionisti che intendono operare nei settori che riguardano la gestione efficiente delle risorse, con particolare riferimento ai settori dei rifiuti, dell’acqua e dell’energia.

Il Master in management, innovazione, servizi (Mains) è stato il primo in Italia dedicato al management dell'innovazione e ancora oggi, dopo 25 anni di attività, definisce lo standard della formazione manageriale, soprattutto nell'ambito dell'economia dei servizi. Con il Master collaborano aziende leader che investono nella formazione degli allievi quali Ansaldo Energia, Cabel, Finmeccanica global services, IBM, Intesa Sanpaolo, Lenovys, Leroy Merlin, Piaggio, Selex-ES, SIA, Telecom e Telespazio. Il Master Mains forma manager in grado di accrescere la capacità competitiva delle imprese facendo leva sull’interazione tra servizi e innovazione.

Per iscriversi ai due Master, che iniziano a gennaio 2016, è necessaria la laurea magistrale, la laurea specialistica  oppure la laurea conseguita con il vecchio ordinamento. Moduli online su https://www.sssup.it/context_elenco.jsp?ID_LINK=88&area=46&area=190 .

Per le borse di studio Inps è necessario collegarsi a www.inps.it , scegliere "Concorsi e gare" e poi "Iniziative Welfare". La domanda di partecipazione dovrà essere inviata all'INPS entro lunedì 9 novembre 2015, dopo aver presentato domanda di iscrizione a uno dei due Master.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sant'Anna, talenti da sostenere: più di 25 borse di studio per frequentare i Master in ambiente e innovazione

PisaToday è in caricamento