Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca Cisanello / Piazza Santa Croce in Fossa Banda

Occupazione Santa Croce in Fossabanda: gli antagonisti lasciano l'ex albergo

Dopo un colloquio con la Questura, gli occupanti hanno liberato l'edificio di proprietà comunale, continuando comunque a restare davanti allo stabile per proseguire la protesta. Il convento è controllato da agenti di Polizia

E' terminata l'occupazione dell'ex albergo di proprietà comunale Santa Croce in Fossabanda organizzata questa mattina da gruppi antagonisti, facenti riferimento al progetto Prendo Casa Pisa, per protestare contro la politica di alienazione di immobili pubblici dell'amministrazione comunale, accusata di non far fronte all'emergenza abitativa e di lasciare nel degrado edifici che potrebbero invece essere utilizzati per aiutare le famiglie sotto sfratto.

Dopo una mediazione con la Questura, gli antagonisti hanno abbandonato l'edificio trasferendosi all'esterno per proseguire la protesta. L'immobile è stato dunque liberato e nuovamente chiuso e ora é vigilato da agenti di polizia, mentre nella piazza antistante i gruppi antagonisti proseguono pacificamente la protesta con una serie di attività informative nei confronti dei passanti.
L'obiettivo dei manifestanti è restare lì davanti anche nei prossimi giorni per organizzare una serie di iniziative fino a domenica.


Stamani Francesco Auletta, candidato sindaco della lista Una città in comune (che si presenta in coalizione con Rifondazione comunista alle amministrative di maggio), è andato all'ex albergo per incontrare i manifestanti. (fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occupazione Santa Croce in Fossabanda: gli antagonisti lasciano l'ex albergo

PisaToday è in caricamento