Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Santa Croce sull'Arno: restituzione pellegrinaggio campi di sterminio

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Giovedì 6 giugno si è tenuto l’incontro di restituzione da parte gli studenti dell’Istituto Comprensivo di Santa Croce sull’Arno, partecipanti al pellegrinaggio ai campi di sterminio organizzato dall’ANED di Pisa.

L’incontro, svoltosi nella sala del Consiglio del Comune di Santa Croce sull’Arno, ha visto la partecipazione di tutte le classi 3° della scuola media del Capoluogo e di Staffoli, con la presenza di più di 120 studenti accompagnati dai loro insegnanti, oltre ad un rappresentante dell’ANED, sezione provincia di Pisa.

Il Sindaco Osvaldo Ciaponi ha evidenziato l’importanza di queste occasioni per “lo sviluppo di un senso critico e per l’assunzione di responsabilità”, oltre che per combattere la discriminazione in germe. “Noi non siamo indenni- ha puntualizzato il Sindaco- da queste forme quotidiane di discriminazione; raccogliere il sacrificio di quei milioni di morti, farlo nostro ed impegnarsi perché questo non accada mai più oggi, dipende da tutti ma soprattutto da voi giovani, meno inquinati nella coscienza”.

Il Vice Sindaco Giulia Deidda ha ringraziato le ragazze che hanno portato la loro testimonianza di quello che ha definito “il pellegrinaggio dell’anima” ed ha ricordato come questo viaggio sia salutare per tornare a rimettere in fila i valori e inoltre: “E’ importante attualizzare ciò che si è visto; cercando oggi in questa società i germi di ciò che è stato ed impegnarsi per l’affermazione di quelli che sono i diritti di tutti”.

Il rappresentante dell’Aned, Massimo Fornaciari, che ha portato i saluti a tutti i ragazzi da parte dell’Associazione Nazionale Ex Deportati, ha ricordato che sono più di 1800 i luoghi in cui si perpetuava lo sterminio e dove sono morti più di 13-14 milioni di persone per l’insana teoria della razza. Il suo monito ai ragazzi è stato: “Ragazzi, studiate la storia, perché solo la conoscenza dà la sapienza”.

Infine le ragazze partecipanti al pellegrinaggio hanno raccontato la loro esperienza: “Noi siamo qui per fare il nostro dovere, perché abbiamo una responsabilità; quello, dopo avere visto, di portare avanti il testimone che ci è stato donato”. E ancora: “ Il nostro contributo può fare la differenza; quando smettiamo di categorizzare, di parlare di razze che non esistono, quando prendiamo posizione e diciamo i nostri No davanti a chi agisce sulla base di principi discriminatori, possiamo opporci e non fare parte di quella che è definita la massa grigia della storia”.

I nomi delle ragazze partecipanti al pellegrinaggio sono: Margherita Miliani; Gjoni Alessia; Livia Bertacca; Lentino Giulia; Quirici Rachele; Flamia Margherita; Bellagamba Arianna.

L’Assessore alle Politiche Scolastiche, Educative e Giovanili
Massimo Fanella

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santa Croce sull'Arno: restituzione pellegrinaggio campi di sterminio

PisaToday è in caricamento