Cronaca Centro Storico / Via Santa Maria

Santa Maria, il sondaggio fra i residenti: "Qualità della vita peggiorata, traditi dall'amministrazione"

Il Comitato di quartiere invia i risultati del questionario online al Comune circa la pedonalizzazione dell'area. Il giudizio è negativo: "Residenti trascurati a vantaggio del turismo commerciale"

Una riunione del Comitato di quartiere di Santa Maria

Inadempienze del Comune di Pisa su quanto concordato e promesso circa la riqualificazione del quartiere di Santa Maria. Di questo tratta l'analisi formulata dal Comitato di quartiere, che ha inviato all'amministrazione i risultati del questionario online fatto dai residenti circa l'attuale sistemazione della zona fra viabilità e qualità della vita.

Sono stati 40 i cittadini che hanno partecipato, "abitanti in tutte le strade del quartiere,che hanno risposto liberamente ai punti indicati, formulando osservazioni e suggerimenti" spiega il comunicato. Il giudizio è generalmente negativo. C'è "delusione, insoddisfazione e rabbia - titola il Comitato - i residenti traditi e trascurati a vantaggio esclusivo del turismo commerciale". Sulla base del documento è stato chiesto il confronto con l'assessore alla mobilità Forte, a Serfogli per i lavori pubblici e Ferrante per il commercio, insieme al sindaco Filippeschi ed al presidente del Ctp 6 Ciardelli.

Fra i punti critici sosta e viabilità. Secondo il Comitato "le aree di sosta nelle strade limitrofe a Via Santa Maria e nelle altre vie a regime ZTL del quartiere sono assolutamente insufficienti rispetto al numero della popolazione residente, stimata in circa 1.000 unità". Con la pedonalizzazione i posti auto sarebbero diminuiti tanto che "non è possibile parcheggiare in maniera gratuita in nessuna zona limitrofa". Il numero dei parcheggi, con e senza stalli e compresi quelli per disabili, sarebbero 624 secondo il conto del Comitato, numero che viene ridotto con la presenza di turisti, fra indisciplinati e con permesso alberghiero.

La lista è lunga, così come le richieste dei residenti. Perdura il degrado portato da una carenza di ordine pubblico e dal fenomeno della malamovida, al pari dell'assenza di manutenzioni ("Lo stato delle strade e dei marciapiedi, fatta eccezione per il tratto di Via Santa Maria pedonalizzato, è assolutamente carente") e dell'occupazione di suolo degli esercizi commerciali ("La quasi totalità degli esercenti commerciali non rispetta gli spazi assegnati"). VEDI L'INTERO DOCUMENTO.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santa Maria, il sondaggio fra i residenti: "Qualità della vita peggiorata, traditi dall'amministrazione"

PisaToday è in caricamento