Sant'Anna e Medici con l'Africa Cuamm per migliorare gli ospedali con risorse ridotte

Presentati i risultati della ricerca condotta dal Laboratorio MeS Management e Sanità

Collaborazione tra Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, con il suo Laboratorio MeS Management e Sanità, e ong Medici con l'Africa Cuamm per rendere più efficienti ed efficaci i sistemi sanitari di alcuni paesi africani, introducendo il sistema di valutazione della performance sviluppato dai ricercatori dell'ateneo italiano.

I risultati e le prospettive di questa collaborazione sono stati presentati a Pisa, durante una web conference, sotto forma di webinar, per presentare i risultati del progetto di ricerca condotto dal Laboratorio MeS Management e Sanità dell’Istituto di Management della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa con l’ong Medici con l’Africa Cuamm e dedicato ai paesi "a ridotta capacità di spesa". A discutere dei risultati di questo progetto, esponenti di Banca Mondiale, Ocse, Agenzia Italiana di Cooperazione allo Sviluppo, assieme a Fondazione Fai e Cariparo, che si sono confrontati sulle sfide e sulle opportunità nell’introdurre sistemi di valutazione delle performance  dei servizi sanitari e dei percorsi assistenziali nei paesi a risorse limitate.

"In questo anno molto particolare per i sistemi sanitari, grazie alla preziosa collaborazione con Medici con l'Africa Cuamm, siamo riusciti a disegnare e a sperimentare un sistema di misurazione e valutazione della  performance per quattro ospedali e distretti in tre paesi africani Etiopia, Tanzania e Uganda. Il personale che lavora in queste realtà ha raccolto dati per più di 100 indicatori per misurare l'efficienza, l’appropriatezza e la qualità delle cure per diversi servizi e percorsi assistenziali" sottolinea Milena Vainieri, responsabile scientifica del progetto e coordinatrice del Laboratorio MeS Management e Sanità, che prosegue: "E’ stato un percorso sfidante per studiare il ruolo dei sistemi di misurazione e valutazione della performance in paesi a risorse limitate. Il progetto pilota nato dall’esigenza di comprendere quali strumenti manageriali possano aiutare i manager degli ospedali africani nella gestione delle loro attività si è trasformato in qualcosa di più grande, una fonte di apprendimento per tutti per individuare quali strumenti possono essere utilizzati per mettere in rete realtà ospedaliere e distrettuali e a quali condizioni è possibile confrontare queste realtà in paesi quali l’Etiopia, la Tanzania e l’Uganda. Un’esperienza unica per noi ricercatori, resa possibile solo grazie alla forte partnership con chi lavora e conosce queste realtà complesse".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sabina Nuti, rettrice della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa sottolinea come questa collaborazione sia "un esempio di terza missione e di rete fra il mondo accademico e chi si occupa di cooperazione sanitaria su tematiche manageriali per creare valore per le comunità di tutto il mondo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Coronavirus in Toscana, sfondata quota mille: sono 1145 i nuovi positivi

  • Coronavirus in Toscana: più di 1.800 i nuovi casi, 5 decessi a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, casi positivi in aumento: superata quota 2mila in 24 ore

  • Positivo al Coronavirus fermato sul treno a Pisa: convoglio sanificato

  • Coronavirus in Toscana, 1290 nuovi casi e 8 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento