Pisa, gemellaggi e scambi culturali: "E' arricchimento per i ragazzi e la città"

Annunciati i viaggi degli studenti del Liceo Carducci e in città di Germania, Francia e Spagna. La vicesindaco Bonsangue: "Pieno sostegno ai progetti da parte dell'amministrazione comunale"

Si è tenuto nei giorni scorsi a Palazzo Gambacorti un incontro fra il vicesindaco Raffaella Bonsangue e alcune professoresse del Liceo Linguistico Carducci di Pisa, per condividere il programma di scambi culturali e linguistici che i ragazzi che frequentano il liceo pisano potranno avere nell’anno scolastico in corso con i parigrado che frequentano le scuole di alcune città gemellate con Pisa.

"E' doveroso il sostegno da parte dell'amministrazione comunale ai progetti delle scuole, dei ragazzi e delle loro insegnanti - dichiara il vicesindaco Raffaella Bonsangue con delega alle politiche giovanili e ai gemellaggi - progetti che vogliono consolidare i rapporti di amicizia, di scambio e di conoscenza con altre città gemellate o con le quali si possono stringere rapporti di amicizia. Scambi che sono un arricchimento per i ragazzi e per l’intera città laddove c’è un interesse comune alla conoscenza e alla crescita reciproca, partendo da valori comuni condivisi, soprattutto avendo riguardo al futuro dei giovani e a un loro percorso che sia di studio ma anche di formazione in termini più ampi".

Ad illustrare i progetti di scambio dell’anno scolastico 2019/2020, promossi dalla dirigente scolastica del Carducci Sandra Capparelli, le Professoresse Claudia Varsalona, Maria Fabiani e Maria d’Ascanio, rispettivamente docenti di tedesco, francese e spagnolo. Gli studenti della prof. Varsalona avranno la possibilità di recarsi a Unna alla fine del mese di marzo, per poi ospitare a Pisa gli studenti tedeschi nel mese di settembre; chi frequenta i corsi di francese della prof. Fabiani avrà modo di raggiungere Angers, come avvenuto negli ultimi sei anni; chi studia spagnolo con la prof. d’Ascanio si recherà a Valladolid nel prossimo febbraio e in futuro - si tratta di un’ ipotesi progettuale - Santiago de Compostela.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I ragazzi delle classi che parteciperanno agli scambi avranno modo di fare da guida turistica della propria città agli ospiti europei: il progetto infatti prevede la realizzazione di materiale multimediale e depliant sulla storia e i monumenti di Pisa, "attività con una doppia valenza sia linguistica che culturale - affermano dal Comune - che permetterà ai ragazzi di testare sul campo le proprie conoscenze acquisite durante il percorso di studi. Gli scambi culturali, presso il Liceo Carducci, costituiscono un punto di forza dell’indirizzo linguistico e i docenti e la dirigente contribuiscono attivamente, da anni, alla buona riuscita dei soggiorni degli ospiti a Pisa e del viaggio degli studenti italiani all’estero".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto nella notte a San Piero a Grado: muore 26enne

  • Ripartenza scuola e Coronavirus: mezza classe del liceo in quarantena a Pontedera

  • Cadavere di un anziano trovato in un fosso in zona La Fontina

  • Coronavirus in Toscana, 143 nuovi casi: 38 positivi in più a Pisa

  • Piogge e temporali in Toscana: scatta l'allerta meteo

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 19 e 20 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento