Cronaca Barbaricina

Scuola elementare Toti: una schermatura contro l'elettrosmog

Una speciale 'pellicola' intramuraria consente di abbattere l'elettrosmog nelle 4 aule finora inutilizzate per evitare il rischio di radiazioni provenienti dal vicino elettrodotto

La 'pellicola' intramuraria consentirà di abbattere l'elettrosmog nelle quattro aule della scuola elementare Toti nel quartiere di Barbaricina, rimaste inutilizzate per evitare ai bambini il rischio di radiazioni provenienti dal vicino elettrodotto. Si tratta di un intervento sperimentale, mai effettuato prima in una scuola, e che secondo le rilevazioni dell'Arpat, ha già dato ottimi risultati abbattendo di un terzo l'elettrosmog.

Negli anni Arpat ha monitorato con una serie di misurazioni la presenza di elettrosmog rilevando sempre valori al di sotto della soglia di attenzione, ma il comune aveva precauzionalmente deciso di tenere chiuse agli alunni le quattro aule in questione. Infine, l'amministrazione ha predisposto un bando pubblico per i lavori di schermatura indicando nel bando stesso i valori al di sotto dei quali era obbligatorio restare e che erano appunto quelli, già bassi, delle soglie rilevate da Arpat. L'intervento realizzato dall'impresa G-iron System di Arezzo, costato 85 mila euro, ha consentito di abbattere mediamente del 31% l'elettromagnetismo, come accertato dalle misurazione dell'azienda di protezione ambientale.

"È stato possibile fare solo ora questo intervento - ha detto il sindaco Marco Filippeschi - perché la tecnologia utilizzata è recentissima". Infine, sarà realizzato anche un intervento di mitigazione sperimentale delle radiazioni nel resto del quartiere modificando la configurazione e la geometria dei conduttori nello spazio (con ottimizzazione delle fasi e compattazione dei conduttori), senza intervenire né sul tracciato, né sulla struttura dei sostegni esistenti. (Fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola elementare Toti: una schermatura contro l'elettrosmog

PisaToday è in caricamento