Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Esternalizzazioni Toscana Aeroporti: è sciopero negli scali di Pisa e Firenze

La nuova società nonostante il buon andamento non conferma i lavoratori precari. I sindacati annunciano l'astensione dal lavoro per il 29 febbraio

Toscana Aeroporti nel mirino dei sindacati. E' stato indetto da Fit Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti e Ugl uno sciopero di 4 ore presso gli scali di Pisa e Firenze per il giorno 29 febbraio, in quanto l'azienda "fa grandi progetti di crescita ma in pratica esternalizza il lavoro e non stabilizza il personale precario".

La vertenza è iniziata poco più di un mese fa quando, a fronte delle richieste delle Rsa di stabilizzazione i precari, con assunzioni e upgrade di orari, Toscana Aeroporti ha proceduto "in maniera unilaterale ad esternalizzare due attività, rifiutando qualsiasi stabilizzazione ed ovviamente nessuna assunzione. Sullo scalo pisano - spiegano i sindacati - si tratta dell'attività di BHS, ceduta ad una azienda che nemmeno applica il contratto collettivo di riferimento. Gli addetti che svolgevano questa attività sono stati spostati in un altro settore, vanificando di fatto le richieste sindacali e dei lavoratori che da tempo chiedevano assunzioni e stabilizzazioni nel comparto". Anche a Firenze la situazione è la stessa. "Coloro che lavorano da anni in azienda a tempo determinato non saranno riconfermati. Il lavoro è stato ceduto ad una cooperativa (senza obbligo di riassunzione) che svolgerà quelle attività applicando un contratto meno retribuito e meno garantito".

L'agitazione intende quindi denunciate la "riduzione drastica delle prospettive occupazionali nella nostra regione. Tutto questo avviene in un contesto in cui il trend aziendale è positivo, infatti l'anno si è chiuso con un incremento di passeggeri e di utili. Noi crediamo corretto che questo risultato si traduca anche io nuove assunzioni e in un miglioramento delle condizioni di lavoro per chi in aeroporto opera e contribuisce al benessere aziendale da tantissimi anni".

Fit Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti e Ugl chiedono una riflessione ed un ripensamento. Lo sciopero di 4 ore rappresenta una prima azione, per poi promuovere altre forme di lotta che saranno mese in campo "nella consapevolezza che oggi si decide il proprio futuro. Scioperiamo uniti!".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esternalizzazioni Toscana Aeroporti: è sciopero negli scali di Pisa e Firenze

PisaToday è in caricamento