rotate-mobile
Cronaca

Trasporti, disagi in vista: proclamato sciopero autobus

L'agitazione è prevista per il prossimo 21 febbraio

Una nuova giornata di possibili disagi per gli utenti del trasporto pubblico locale. Autolinee Toscane informa infatti che è pervenuta una proclamazione di sciopero aziendale di 24 ore per il giorno 21 febbraio 2024 da parte di SLM FAST Confsal per la provincia di Pisa.  

Si tratta di uno sciopero aziendale che ha tra le motivazioni la contestazione del mancato rispetto delle normative di lavoro e della modifica della programmazione degli scaglioni ferie.

"Preso atto dell’autorizzazione da parte della Commissione Garanzia Scioperi e della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, si ricorda che le modalità di attuazione sono diventate uniche su tutto il territorio regionale" precisano da Autolinee Toscane.

Ecco i dettagli:
Personale viaggiante, dall'inizio del servizio alle ore 4:14, dalle ore 8:15 alle ore 12:29, dalle ore 14:30 a termine del servizio

Personale impiegatizio ed operai, intero turno di lavoro

Per quanto riguarda la percentuale di adesione precedente, prendendo a riferimento l’ultima azione di sciopero proclamata da USB Lavoro Privato, Cobas Lavoro Privato, CUB Trasporti e SLM FAST Confsal il giorno 24 gennaio 2024 su Pisa, era stata del 15,45%.

La regolarità del servizio dei bus e delle biglietterie di Autolinee Toscane dipenderà dalle adesioni allo sciopero.  

Si ricorda che in caso di sciopero le fasce di garanzia del TPL prevedono che il servizio sia garantito in due fasce orarie: tra le 4:15 e le 8:14 e tra le 12:30 e le 14:29.


Per ogni ulteriore informazione Autolinee Toscane invita gli utenti a consultare il sito  www.at-bus.it, oppure a chiamare il numero verde di Autolinee Toscane: 800 14 24 24 (Lun-Dom 6-24). Si possono anche seguire le informazioni pubblicate sui canali social di Autolinee Toscane: X: @AT_Informa; Facebook: Autolinee Toscane.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporti, disagi in vista: proclamato sciopero autobus

PisaToday è in caricamento