Cronaca

Sciopero dei lavoratori di Autostrade: rischio code ai caselli di pedaggio

L'agitazione riguarderà anche il personale toscano. L'obiettivo: la regolarizzazione dei precari

Il personale autostradale incrocia le braccia, anche in Toscana. Le segreterie nazionali di Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Sla-Cisal e Ugl Viabilità e Logistica hanno proclamato infatti per domenica 16 e lunedì 17 dicembre una prima azione di sciopero in Autostrade per l’Italia e nelle società collegate (Gruppo Telepass, SDS, Autostrade Tech, ADMoving, Atlantia), così articolata:

- personale addetto all’esazione del pedaggio e tutto il personale turnista: dalle ore 10 alle ore 14 e dalle ore 18 alle 22 di domenica 16 dicembre, dalle ore 22 di domenica 16 dicembre alle ore 2 di lunedì 17 dicembre;

- personale tecnico amministrativo non turnista, compresi i Punto Blu: le prime 4 ore della prestazione di lunedì 17 dicembre.

Verranno garantiti i servizi minimi previsti dalla normativa vigente in materia di sciopero nei servizi pubblici essenziali, finalizzati a garantire la sicurezza della circolazione. C'è comunque il rischio che si possano formare lunghe code ai caselli autostradali.

L'iniziativa è finalizzata a far regolarizzare i lavoratori precari da parte dell'azienda. In Toscana sono circa 60 i lavoratori stagionali precari che sarebbero da assumere per la Filt Cgil, secondo la quale “l’iniziativa di sciopero è a sostegno delle ragioni della tutela e sviluppo occupazionale, della riforma della organizzazione del lavoro, del rinnovamento generazionale degli organici”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero dei lavoratori di Autostrade: rischio code ai caselli di pedaggio

PisaToday è in caricamento