rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Proclamato lo sciopero del commercio per la Festa della Repubblica

Il sindacato Filcams Cgil Toscana chiede la regolamentazione delle aperture domenicali e festive

La Filcams Cgil Toscana si schiera contro la decisione di alcune aziende di aprire i negozi nella giornata in cui si celebra la Festa della Repubblica, mercoledì 2 giugno. "La decisione è irrispettosa verso i lavoratori e le lavoratrici, che meritano di festeggiare davvero questa ricorrenza" afferma il sindacato. Per questo motivo Filcams Cgil Toscana proclama astensione e sciopero dal lavoro per l'intera giornata del 2 giugno: "Il lavoro nelle festività civili e religiose individuate dal Contratto nazionale di lavoro non è un obbligo" si legge nel comunicato.

Il sindacato aggiunge: "Rispettare il significato e il valore sociale di queste festività dovrebbe essere un dovere di tutti. Per questo chiediamo alla Regione di aprire un tavolo di confronto che regoli le aperture domenicali e festive. Il lavoratore non può essere comandato al lavoro senza il proprio consenso. La festa non si vende, si vive".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Proclamato lo sciopero del commercio per la Festa della Repubblica

PisaToday è in caricamento