Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca

Aperture commerciali per le festività: sindacati proclamano lo sciopero

Cgil, Cisl e Uil, attraverso le organizzazioni sindacali di categoria, proclamano lo sciopero e l'astensione al lavoro per tutta la giornata per le prossime festività di Pasqua, Pasquetta, 25 aprile e 1 maggio

Le segreterie regionali di Filcams, Fisascat e Uiltucs ribadiscono la loro contrarietà alle aperture dei negozi durante le prossime festività e chiedono il rispetto del loro valore civile e religioso. Al fine di tutelare i lavoratori è quindi indetto lo sciopero per il 20 e 21 aprile, Pasqua e Pasquetta, insieme al 25 aprile ed il primo maggio. "Le liberalizzazioni del decreto Salva Italia – si legge nel comunicato – non hanno portato nessun aumento dell'occupazione, nessun aumento dei consumi, ma hanno peggiorato le condizioni di lavoro, aumentato la precarietà e l'assenza di ogni regola minima di concertazione sulla programmazione delle aperture e degli orari di lavoro".

Le sigle sindacali confermano la necessità di un ripensamento della legge, motivo per cui hanno sostenuto la raccolta firme per la proposta di iniziativa popolare. Esse sostengono "la necessità di rimettere la materia delle aperture domenicali e festive alle competenze regionali e comunali, attraverso il confronto fra le parti sociali, demandando ai territorio la loro definizione a mezzo di concertazione". L'obbiettivo è il raggiungimento di un sistema sostenibile di commercio, per città più vivibili e meno preda della logica del consumo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aperture commerciali per le festività: sindacati proclamano lo sciopero

PisaToday è in caricamento