Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca Centro Storico

Sciopero generale, lite tra sindacati: studenti e precari scendono in piazza

Guerra tra Cobas e Cgil in vista dello sciopero generale europeo e annullato dalla stessa Cgil sulla costa Toscana martoriata dal maltempo e invece confermato dal sindacato di base

Guerra tra Cobas e Cgil in vista dello sciopero generale europeo proclamato per oggi e annullato dalla stessa Cgil sulla costa Toscana martoriata dal maltempo e invece confermato dal sindacato di base che scenderà in piazza. "Le continue emergenze ambientali - affermano i Cobas - dimostrano che il territorio è stato devastato da inutili grandi opere che trovano avallo anche nelle Giunte locali e nel silenzio complice dei sindacati ufficiali".

Le affermazioni hanno scatenato l'immediata reazione della Cgil pisana che definisce "meschino" l'attacco dei Cobas "Purtroppo - afferma una nota della Camera del lavoro di Pisa - abbiamo saputo anche che i cadaveri delle tre persone disperse in Maremma erano tre dipendenti dell'Enel Green Power di Larderello. In questo quadro di sciagure, abbiamo ritenuto del tutto naturale, per un sindacato serio e responsabile, che il rispetto, la solidarietà e il cordoglio prevalessero su tutto, anche sulla effettuazione delle sacrosante iniziative di lotta che, è bene ricordarlo, la Cgil (e non altri) ha promosso a livello europeo, creando le condizioni per la loro realizzazione".

Secondo il sindacato, quello dei Cobas è un ignobile sciacallaggio politico con il quale, chi si conferma spregiudicato ed insensibile, tenta di autoconferirsi una improbabile coerenza e credibilità per un miserabile interesse di bottega prescindendo, come sempre, dal contesto e dalle circostanze con l'unico obiettivo di infangare la Cgil".

Dal canto loro, i Cobas nel volantino affermano: "Siamo profondamente dispiaciuti per le persone colpite dalle recenti piogge, ma riteniamo che sia ancora più necessario lo sciopero per ribadire le autentiche emergenze: dal salario alla difesa del potere di acquisto e dei posti di lavoro, dalla tutela dei diritti sociali alla difesa del territorio, esposto alla devastazione, come quella avvenuta in questi giorni. È inaudito che la Cgil abbia sospeso lo sciopero in un momento in cui perfino gli ospedali sono a rischio di chiusura per i tagli spietati dovuti alla spending review".

Alcune foto delle manifestazioni cittadine

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero generale, lite tra sindacati: studenti e precari scendono in piazza

PisaToday è in caricamento