Lavoro: l'Usb lancia lo sciopero generale per il 21 ottobre

Saranno coinvolte tutte le categorie di lavoratori pubblici e privati. Per il sindacato è interessato il comparto trasporti, ma saranno possibili altre adesioni

Una passata manifestazione all'aeroporto

L'Unione Sindacale di Base ha dichiarato lo sciopero generale dei lavoratori pubblici e privati per la data del 21 ottobre 2016 con la ferma intenzione di 'bloccare il Paese'. L'agitazione nazionale interessa l'intero settore trasporti: dalla mezzanotte alle 23.59 di sabato per il traffico aereo; dalle ore 9 alle 17 la circolazione ferroviaria; tutta la giornata con modalità locali per gli autobus.

Le motivazioni vedono in primis il "contrasto alle politiche economiche e sociali del governo Renzi dettate dall'Unione Europea; per la difesa e l'attuazione della Costituzione e il NO alle modifiche proposte dal governo; contro l'attuale sistema previdenziale e la controriforma Fornero, la riforma Madia, il jobs act, l'abolizione dell'art.18, il contratto a 'tutele crescenti', la precarietà sul lavoro, l'attacco al potere d'acquisto dei salari e al Contratto nazionale; per il rinnovo dei contratti del pubblico impiego, per l'aumento di salari e pensioni, per il reddito per tutti, per la riduzione dell'orario di lavoro a parità di salario e per la sicurezza sul lavoro; contro le privatizzazioni, la deindustrializzazione del paese, le delocalizzazioni e per la nazionalizzazione di aziende in crisi e strategiche per il paese; per la scuola e la sanità pubblica e il diritto all'abitare".

La Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Funzione Pubblica specifica che sul lato pubblico lo sciopero interessa a livello pubblico tutti i dipendenti pubblici e della scuola, compresi i lavoratori precari di qualsiasi tipologia contrattuale. E' possibile che nuove adesioni e maggiori informazioni sui settori coinvolti vengano diffuse nei prossimi giorni.

Per quanto riguarda l'ospedale di Pisa è hanno indetto sciopero la Confederazione CIB Unicobas, l'Associazione USB e l'Unione sindacale USI. I sindacati scrivono che "per l'articolazione dell'agitazione si rimette alla personale informazione degli interessati". L'Aoup ricorda che "dovranno essere garantiti i servizi sanitari essenziali e, per quanto concerne le attività connesse all'assistenza diretta ai degenti, dovrà essere data priorità alle emergenze e alla cura dei malati più gravi non dimissibili, in ottemperanza a quanto riportato nell’Accordo Nazionale 26/09/2001 per la regolamentazione del diritto di sciopero".

LA SCHEDA

Pubblica Amministrazione: Agenzie Fiscali, Enti Locali, Ministeri, Parastato (Inps, Inail, Inpdap, Aci), Presidenza del Consiglio, Ricerca, Scuola, Università: intera giornata.

Sanità: da inizio turno del 21 ottobre a fine orario del turno serale dello stesso giorno.

Vigili del fuoco: Personale operativo turnista: dalle 9 alle 13; Personale giornaliero o amministrativo: intera giornata.

Settore privato: intero orario di servizio. I turnisti delle centrali di produzione elettrica e idroelettrica sciopereranno seguendo il calendario prestabilito secondo la legge 146/90.

Trasporto Aereo: Personale navigante e operativo: dalle ore 00.00 alle ore 23.59 con il rispetto delle fasce e dei voli garantiti. Intero turno per i lavoratori normalisti o non operativi.

Trasporto Ferroviario: Personale addetto alla circolazione: dalle ore 9.01 alle 17. Personale fisso: intero turno.

Trasporto Marittimo: Personale viaggiante: da un'ora prima delle partenze del 21 ottobre. Personale amministrativo: intero turno. Collegamenti isole minori - Personale viaggiante: dalle 00.00 alle 24 del 21 ottobre. Intero turno per il personale amministrativo

Trasporto pubblico locale e trasporto merci e logistica: intera giornata, articolato a livello territoriale col rispetto delle fasce di garanzia, che variano da città a città.

ANAS: intero turno dalle 00.00 alle 24 del 21 ottobre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piena dell'Arno e maltempo: la diretta della giornata

  • Passano la piena e la paura: Arno in calo LA DIRETTA

  • Arno a Pisa, il sindaco: "Piena contenuta dalle spallette"

  • Piena dell'Arno a Pisa: negozi chiusi dalle 18.30, lunedì scuole chiuse

  • Piena dell'Arno: attivata la procedura di sicurezza, lungarni chiusi

  • Piena dell'Arno, fase di picco attesa per la tarda serata: "Ci siamo mossi in anticipo, siamo pronti"

Torna su
PisaToday è in caricamento