menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Otto ore di sciopero alla Ids di Montacchiello: "Situazione finanziaria drammatica"

L'agitazione è stata proclamata dalla Fiom Cgil e Fim Cisl che chiedono chiarezza e la presentazione di un concreto piano industriale

Otto ore di sciopero per i lavoratori della IDS di Pisa, azienda di ingegneria e tecnologie dei sistemi che fornisce ricerca, innovazione e prodotti nei settori dell'ingegneria elettromagnetica, delle comunicazioni satellitari, dell'aeronautica e del radar per applicazioni civili e di difesa.
L’Ids ha un totale di 214 dipendenti distribuiti tra le sedi di Pisa, Roma, Napoli, Catanzaro e Taranto.

"L’azienda da diversi anni sta attraversando una crisi finanziaria che ha già comportato la vendita di importanti divisioni tecnologiche, GeoRadar, IDS Air Navigation - sottolineano Massimo Braccini della Fiom Cgil e Daniele Morabito della Fim Cisl - l’attuale drammatica situazione finanziaria vede come unica soluzione per la continuità dell’azienda una cessione completa a potenziali acquirenti in grado di poter rilanciare e dare continuità ad un polo tecnologico formato da importanti competenze professionali. Negli ultimi 6 mesi è stata avviata una trattativa di cessione con un soggetto ad oggi ancora ufficialmente anonimo e con il quale l’azienda aveva assicurato di completare la vendita entro il 21 dicembre 2020. Da gennaio 2021 l’azienda ha rimandato più volte l’incontro con le organizzazioni sindacali senza fornire alcuna spiegazione - affermano Braccini e Morabito - è evidente che la trattativa di cessione non sta andando a buon fine". Da qui la proclamazione dello sciopero per oggi, 21 gennaio, con presidio davanti a tutte le sedi del gruppo, compresa appunto quella pisana di Montacchiello.


"I lavoratori e le organizzazioni sindacali chiedono che la trattativa di cessione sia chiusa il prima possibile per salvaguardare il destino dei 214 lavoratori, delle loro famiglie e di tutto l’indotto industriale - concludono i due sindacalisti - le organizzazioni sindacali si riservano ulteriori agitazioni qualora nell’incontro previsto per lunedì 25 gennaio non sia presentato un concreto piano industriale che garantisca una prospettiva futura".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Festa della donna a tavola: la ricetta della torta mimosa

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in provincia: 35 nuovi casi a Pisa, 28 a Volterra

  • Cronaca

    Zona Stazione, violano il coprifuoco: multati quattro minorenni

  • Cronaca

    Coronavirus, stalli gratuiti e riservati a chi deve vaccinarsi

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Svago: 5 film in uscita su Netflix a marzo

  • Attualità

    Svago: 5 film in uscita su Amazon Prime Video a marzo

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento