Scuole dell'infanzia e nidi comunali: insegnanti ancora in sciopero

Manifestazione sotto Palazzo Gambacorti martedì pomeriggio, in contestazione alle decisioni dell'amministrazione comunale

E' tornato in piazza il personale delle scuole d'infanzia e dei nidi del Comune di Pisa. Lo sciopero si è tenuto, come annunciato, ieri 2 aprile, con una manifestazione in Piazza XX Settembre, così come era successo il 19 febbraio scorso

I motivi della protesta sono gli stessi, come ribadiscono il Sindacato Generale di Base ed il comitato degli iscritti Fp-Cgil: "I servizi educativi sono a rischio di sopravvivenza perchè agli occhi di tanti amministratori appaiono fonte di spesa eccessiva, spesa da tagliare al pari di tanti altri servizi, per esempio cultura, biblioteche, gestione diretta di impianti sportivi e servizi operai".

"L'assessore Cardia - si legge nella nota - ha annunciato di volere statalizzare le tre scuole dell'infanzia oggi comunali, ma di questo percorso non sappiamo nulla, si dà per scontato un percorso lungo e bisognoso di condivisione in ambito regionale e statale. Sul piano occupazionale per i servizi educativi vorrebbe dire perdere 18 insegnanti e almeno 12 ausiliarie. Per il bilancio del Comune vorrebbe dire risparmiare la spesa per 30 lavoratrici: dove vanno a finire questi soldi? L'assessore aveva annunciato che avrebbe dato comunque il personale educativo per potenziare gli asili nido e garantito le sostituzioni nelle scuole dell'infanzia, ma niente di tutto questo è avvenuto!".

"Nei giorni scorsi - specifica SGB - è stata assunta in Comune la seconda coordinatrice pedagogica, a ritenere indispensabile questa figura la precedente amministrazione e quella attuale. Sospendiamo ogni giudizio non prima di avere espresso un pensiero: a cosa servono due coordinatori pedagogici quando l'amministrazione vuole disfarsi delle tre scuole dell'infanzia comunali e non si pronuncia sul futuro degli asili nido? Continuiamo a credere che l'assunzione di educatrici part-time sarebbe stata di gran lunga preferibile alla seconda coordinatrice pedagogica. Veniamo da mesi complicati nei quali I'amministrazione ha deciso di chiudere una sezione della scuola dell'infanzia Agazzi avviando I'iter di statalizzazione di tutte e 3 le scuole d'infanzia comunali, un iter per altro avvolto nel mistero e di cui non si parla".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investita dal treno alla stazione di Firenze Rifredi: morta 21enne di Pontedera

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 12 e 13 ottobre

  • Lutto a Pisa: è morto l'ex sindaco Oriano Ripoli

  • 'L'Amica geniale' saluta Pisa: terminate le riprese della fiction Rai

  • Fi-Pi-Li, mezzo pesante a fuoco in galleria: superstrada chiusa fra Pontedera e Montopoli

  • Impresa: i servizi digitali scendono in Piazza Vittorio Emanuele

Torna su
PisaToday è in caricamento