Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

Sciopero medici, l'Aoup: "Garantita continuità assistenziale, slittati alcuni interventi"

Quarantadue medici contingentati tra i due stabilimenti ospedalieri di Cisanello e Santa Chiara. Interventi rimandati in alcune Chirurgie. Una sala operatoria su due ha lavorato in Neurochirurgia

In occasione dello sciopero generale indetto per oggi dai sindacati dei medici la Direzione medica di presidio dell’Aoup, in ottemperanza al regolamento aziendale in materia di diritto di sciopero, ha contingentato 42 medici fra i due stabilimenti ospedalieri (Cisanello e Santa Chiara). La cifra, si legge in una nota dell'Aoup, è stata stabilita in base alle segnalazioni inviate dai direttori di struttura (primari), così come prevede il regolamento sui contingenti minimi, che obbliga a garantire la continuità assistenziale in tutte le degenze e nelle aree critiche e dell’emergenza-urgenza,.

Questi contingenti, che si vanno ad aggiungere alla dotazione di personale che non ha aderito allo sciopero, hanno reso possibile la continuità assistenziale, che è stata garantita nonostante i disagi causati dallo sciopero.

"E’ stato invece necessario - proseguono dall'Aoup - riprogrammare alcuni interventi in elezione (ossia non urgenti) nella Chirurgia generale dell’Edificio 30 e nella Chirurgia dei trapianti di fegato. Solo qualche ritardo nella Chirurgia robotica mentre ha lavorato una sala (su 2) della Neurochirurgia. Il numero totale delle adesioni, come da regolamento, sarà disponibile solo nel pomeriggio di domani, quando saranno pervenuti tutti i nominativi agli uffici amministrativi preposti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero medici, l'Aoup: "Garantita continuità assistenziale, slittati alcuni interventi"

PisaToday è in caricamento