Cronaca

Sanità, sciopero nazionale il 25 gennaio: possibili disagi

L'Aoup ricorda che dovranno essere assicurati i servizi minimi di assistenza

Sarà sciopero nazionale di tutto il comparto sanità il prossimo 25 gennaio. Incrociano le braccia per 24 ore la dirigenza medica, sanitaria, professionale, tecnica e amministrativa. L'Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana ricorda che, come sempre avviene in queste circostanze, dovranno essere garantiti i contingenti minimi di assistenza.

A proclamare lo sciopero sono state le organizzazioni sindacali Anaao-Assomed/Cimo/Fp Cgil, medici e dirigenti Ssn/Fvm/Fassid (Aipaac-Aupi-Simet-Sinafo-Snr), Fedirets (Federazione dirigenti e direttivi enti territoriali e sanità), Cisl/medici Fesmed/Anpo - Ascoti - Fials medici/Coordinamento nazionale delle aree contrattuali medica e sanitaria, Uil Fpl, comprese strutture in convenzione e accreditamento con Ssn e medici in formazione. L'articolazione della protesta è rimessa alla personale informazione degli interessati.

Le motivazioni sono le richieste dei sindacati non accolte dal Governo nella finanziaria 2019, ritenuta quindi non attenta ai bisogni della sanità pubblica sia in termini di finanziamento che di occupazione.

AGGIORNAMENTO: SCIOPERO REVOCATO

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, sciopero nazionale il 25 gennaio: possibili disagi

PisaToday è in caricamento